26 ottobre 2020
Aggiornato 19:30
Personaggi

Harvey Weinstein, accordo extragiudiziale da 25 milioni di dollari (che pagheranno le assicurazioni)

Secondo fonti del New York Times le accusatrici saranno pagate dalle assicurazioni per chiudere il caso. Morto Danny Aiello, candidato agli Oscar con «Fa' la cosa giusta»

Harvey Weinstein
Harvey Weinstein ANSA

NEW YORK - Harvey Weinstein verserà alle sue accusatrici 25 milioni di dollari. Lo prevede un accordo extragiudiziale che riguarda decine di presunte vittime dell'ex produttore che lo hanno denunciato civilmente per molestie e stupri. Weinstein, riferiscono fonti del New York Times, non dovrebbe pagare nulla di tasca propria né dovrebbe ammettere le aggressioni sessuali di cui è accusato. A pagare sarebbero società di assicurazione che rappresentano la Weinstein Company, l'ex studio di produzione di Weinstein finito in bancarotta. I 25 milioni alle accusatrici sarebbero una parte di un totale di 47 milioni di dollari con cui la società chiuderebbe i conti con i creditori. L'intesa richiede il via libera del tribunale e la firma finale di tutte le parti.

Morto all'età di 86 anni Danny Aiello

È morto, all'età di 86 anni, l'attore statunitense Danny Aiello. Lo ha confermato il suo agente a Fox News, dopo la notizia fornita dal sito Tmz. Aiello, di origini italiane, è morto in una clinica in New Jersey, dopo una veloce malattia. Divenuto famoso negli anni '80, sarà ricordato per la sua partecipazione in «C'era una volta in America» di Sergio Leone e, soprattutto, per la sua interpretazione del pizzaiolo Sal in «Fa' la cosa giusta», film di Spike Lee, per il quale fu nominato ai Premi Oscar 1990 come miglior attore non protagonista.