28 settembre 2022
Aggiornato 18:00
Personaggi

Carla Bruni sul caso Weinstein: «questo scandalo è benvenuto»

A Milano per presentare il suo nuovo lavoro discografico, l'ex modella e première dame pensa sia positivo per tutti che lo scandalo sia venuto a galla

Carla Bruni
Carla Bruni Foto: ANSA

MILANO - E' in Italia per presentare il suo ultimo album «French Touch» Carla Bruni. A quindici anni dal debutto come cantautrice pubblica il nuovo disco, in cui ha raccolto undici successi rivisitati (da «The winner takes it all» degli Abba a «Enjoy the silence» dei Depeche Mode a «Miss you» dei Rolling Stones). Ma l'ex première dame non si è risparmiata nemmeno dall'esprimersi sul caso Weinstein: «questo scandalo è benvenuto», ha dichiarato. Per Carla il fatto che certi fatti siano venuti alla luce è positivo, perché spiega: «per le persone molto conosciute che lo hanno subito è un sollievo e può essere un esempio per le donne anonime che lo subiscono al lavoro, in ufficio e che non hanno la forza di denunciare. Vedo una perversità che non è solo l'abuso sessuale, c'è qualcos'altro, il potere da parte di chi mantiene sottomesso l'altro. Magari questo esempio salverà uomini e donne da una sofferenza importante perché per chi è giovane può essere davvero un trauma».

TRUMP E L'ELISEO - Della sua storia personale Carla, confessa di non aver mai subito abusi da giovane: «Ero molto prudente, poi può capitare, ma io - ricorda madame Sarkozy - di predatori non ne ho mai incontrati. Poteva accadere. Io non solo ero paurosa, ma tenevo anche gli occhi aperti, sentivo che ci sono uomini che sono predatori e non sono solo uomini di potere». Riguardo a Donald Trump che avrebbe dichiarato di aver avuto una relazione con lei Carla taglia corto: «L'ho incrociato due volte: in aereo e al ristorante. La cosa più divertente è che non si è inventato solo la relazione con me, se l'è inventata con un mucchio di altre donne» E sul suo periodo da première dame all'Eliseo commenta solo con un aggettivo: «Bellissimo». Svela anche di essere super innamorata del marito Nicolas Sarkozy: «Non credevo all'amore a prima vista poi ho incontrato il mio uomo e dopo un quarto d'ora eravamo come adesso: siamo fortunati».