6 dicembre 2019
Aggiornato 17:00

Il mare della Sardegna è il più bello d’Italia: le 5 località premiate con le cinque vele marine

La maggior parte degli italiani alla fine cedono al fascino delle località marittime, perché è sempre difficile rinunciare ad un po' di sano relax in spiaggia

Il mare della Sardegna è il più bello d’Italia
Il mare della Sardegna è il più bello d’Italia Pixabay

Ogni estate si ripropone la solita domanda di sempre: dove trascorrere le vacanze? La maggior parte degli italiani alla fine cedono al fascino delle località marittime, perché è sempre difficile rinunciare ad un po' di sano relax in spiaggia.

Dunque tra sole e aria fresca, gli italiani amano lasciarsi coccolare dal ritmo delle onde e dalla salsedine, preoccupandosi solo della propria tintarella. Quando si parla di sole e mare, poi, sono poche le località in grado di competere con la Sardegna: oggi infatti andremo a vedere la classifica delle località balneari elaborata dal Touring Club e da Legambiente in cui spiccano proprio le spiagge sarde.

Le migliori località balneari della Sardegna

Si parte innanzitutto da qualche dato interessante: secondo Legambiente e Touring Club Italiano, la Sardegna spicca in cima alle classifiche del Belpaese per numero e bellezza delle sue spiagge. Non a caso, proprio all'isola sarda è stato consegnato il maggior numero di vele marine.

Ecco dunque i litorali sardi premiati per bellezza e sostenibilità ambientale.

Baronia di Posada e Parco di Tepilora: al primo posto della classifica delle cinque vele marine, questo comprensorio sardo viene fra l’altro riconosciuto come «Riserva della Biosfera» dall’UNESCO. Merito delle sue spiagge, che si trovano in provincia di Nuoro e dunque sulla costa orientale dell’isola.

Litorale di Chia: situato nel Meridione della Sardegna, questo litorale spicca ovviamente per via delle sue spiagge, ma anche per il suo patrimonio storico e archeologico. Il comprensorio situato in provincia di Cagliari, dunque, conquista la seconda posizione in classifica.

Litorale di Baunei: all’ottavo posto in classifica troviamo un’altra preziosa realtà sarda, e stavolta si parla del litorale di Baunei. Anche in questo caso, il premio delle cinque vele è stato consegnato per meriti che vanno oltre il fascino delle spiagge e riguardano anche la presenza di strutture ricettive adeguate ed iniziative eco-sostenibili.

Planargia: situato sulla costa occidentale della Sardegna, il comprensorio di Planargia (Comune di Bosa) è stato anch’esso premiato con le cinque vele, e si trova in undicesima posizione.

Gallura Costiera e AMP Capo Testa: si chiude con la Gallura Costiera, un enorme comprensorio che si trova nella parte nord-orientale dell’isola, e che si colloca al 15esimo posto. Questo comprende realtà di pregio quali Arzachena, Santa Teresa Gallura e Palau.

(ANSA)

Una regione tagliata su misura per i turisti

Oltre ad essere le più belle d’Italia, le località di mare sarde sono anche molto accoglienti e perfettamente attrezzate per ogni esigenza, è possibile scegliere tra uno dei tanti villaggi turistici sul mare in Sardegna e programmare la propria vacanza anche grazie a siti specializzati nel settore, in modo da organizzare ogni aspetto in totale tranquillità.

Anche i dati infatti dimostrano che tantissimi italiani amano questa regione, tanto che le piccole imprese artigianali legate al turismo sardo stanno crescendo esponenzialmente. A confermarlo sono le ricerche condotte da UnionCamere, secondo le quali si parla di un boom pari al +18,4% rispetto alle passate misurazioni. Ciò spiega anche il numero molto elevato di imprese artigianali sarde coinvolte nel turismo (oltre 6.600).

In Italia, nessuna regione può vantare un numero così elevato di litorali premiati con le cinque vele: la Sardegna, dunque, vince la sfida del mare.