10 luglio 2020
Aggiornato 01:00
Tendenze in cucina

Un Capodanno vegetariano? Si, al The Cook di Arenzano, a due passi da Genova

Come provocazione o a conferma di una tendenza, Ivano Ricchebono, l’unico chef genovese stellato lancia un messaggio chiaro e che farà discutere.

ARENZANO – Il ristorante The Cook è stato recentemente trasferito da Genova Nervi ad Arenzano, all’interno del Poggio Hotel, albergo che è comodamente collocato a duecento metri dal casello della deliziosa cittadina della Riviera, la prima che si incontra uscendo da Genova sia dall'autostrada che percorrendo l’Aurelia, per pochi chilometri.

Un dettaglio della sala del The Cook di Arenzano
Un dettaglio della sala del The Cook di Arenzano ()

UN’IDEA CONSOLIDATA - Ivano Ricchebono, chef anche televisivo e noto ai telespettatori che seguono Antonella Clerici all'ora di pranzo - ben coadiuvato dalla moglie Elisa Arduini e dal giovane cuoco Massimiliano Deriu- nel momento di lasciare la vecchia sede di Nervi ha lanciato coraggiosamente la sfida su due fronti, mantenendo la consolidata linea che lo ha portato ad essere l’unico chef stellato della Provincia di Genova, semplicemente trasportandola nella nuova sede, e nel contempo trasformando l'affermato locale di Nervi in un più «easy bistrot» a base di cucina vegetariana.

CUCINA DI TENDENZA - Si, l’aria che tira è questa, «very green», la sensibilità e l’appeal acquisito dal tema vegetariano -quando non addirittura vegano- stanno vincendo abbastanza facile negli ultimi anni, specialmente se i locali sono collocati in bacini di utenza ampi, dove la percentuale di clienti interessati all’argomento possono trovare un punto di riferimento da frequentare con continuità, essendo anche scarsa la concorrenza di alta qualità.

Grandi Champagne per una grande festa
Grandi Champagne per una grande festa ()

VEGGIE E BUONO - Non solo per Signore attente all’etica, alla sensibilità animalista, o semplicemente vogliose di cose buone e che non affatichino troppo l’apparato digerente o che non incidano troppo su linee e circonferenze, ma anche a vantaggio di consolidati gourmet e Senatori della forchetta, quelli che ormai si avvicinano con piacere a questi piatti, perché sono buoni, indipendentemente dagli ingredienti utilizzati.

Il cappon magro vegetariano
Il cappon magro vegetariano ()

GREEN FOOD GREEN WINE - Lo stereotipo della cucina vegana o vegetariana intesa come punitiva o ospedaliera sta passando in archivio grazie all'arrivo impetuoso di una generazione di cuochi intelligenti e preparati, ed oltre tutto scevri da concetti e dogmi dettati da vecchi mestieranti del mestolo. Questo menù di Capodanno ne è la dimostrazione, e anche le immagini dei piatti del The Cook Geen lo possono testimoniare. Attenzione però, perché il vino può essere o non essere coerente al tema. Ricordiamoci che per chiarificare un vino si possono utilizzare derivati del latte, delle uova, del pesce e della carni, e quindi anche una garanzia su quel fronte sarà presto richiesta dal consumatore più attento.

Gli originali gnocchetti di patate e melone su crema di zucchine
Gli originali gnocchetti di patate e melone su crema di zucchine ()

COSA SCEGLIERE - A leggere i due menù di Capodanno by The Cook l'imbarazzo percorre il cerebro, perché da una parte il classico che il fine d'anno imporrebbe,con tutti i rassicuranti passaggi, fino al cotechino e lenticchie e la festa a bordo piscina, mentre il piano B potrebbe rappresentare un'intigrante alternativa da ricordare, o a dare un senso e una svolta all'inizio del nuovo anno.

Uovo fritto in pastella kataifi con spinacino e salsa Béarnaise
Uovo fritto in pastella kataifi con spinacino e salsa Béarnaise ()
Ottimo cheese cake
Ottimo cheese cake ()
Per un aperitivo o per il dopo cena a bordo da trascorrere a bordo piscina
Per un aperitivo o per il dopo cena a bordo da trascorrere a bordo piscina ()