18 gennaio 2020
Aggiornato 10:30
Premi cinematografici

Nastri d'Argento 2012: 9 candidature per Giordana e Ozpetek

«Cesare deve morire» film dell'anno. La cerimonia di consegna di questo e degli altri premi si terrà il 30 giugno al Teatro Antico di Taormina. Elisa ai Nastri d'Argento con «Love Is Requited»

ROMA - Parte la sfida tra «Magnifica presenza» di Ferzan Ozpetek e «Romanzo di una strage» di Marco Tullio Giordana, che ottengono entrambi 9 candidature ai Nastri d'Argento 2012. Nella corsa ai premi assegnati ogni anno dai giornalisti cinematografici del SNGCI ci sono anche Daniele Vicari con «Diaz» con 7 candidature e Paolo Sorrentino con «This must be the place» e Emanuele Crialese con «Terraferma», che ottengono entrambi 5 nomination. A uno di questi cinque autori verrà assegnato il Nastro per «Regista del miglior film dell'anno», mentre il Nastro per il film dell'anno 2012 è già stato assegnato a «Cesare deve morire» dei fratelli Taviani. La cerimonia di consegna di questo e degli altri premi si terrà il 30 giugno al Teatro Antico di Taormina.

Tra i migliori registi esordienti sono candidati quest'anno oltre ai fratelli De Serio («Sette opere di misericordia»), Andrea Segre («Io sono Li») e Guido Lombardi (Là-bas»), anche Stefano Sollima e Francesco Bruni, che ottengono 5 candidature in tutto, rispettivamente per «A.C.A.B.» e «Scialla!». I protagonisti di questi due film, rispettivamente Pierfrancesco Favino e Fabrizio Bentivoglio, sono in lizza per il Nastro al miglior attore protagonista insieme a Elio Germano per «Magnifica presenza», Roberto Herlitzka per «Sette opere di misericordia» e Vinicio Marchioni per «Cavalli» e «Sulla strada di casa». Tra le attrici si contendono il Nastro per migliore protagonista dell'anno Carolina Crescentini per «L'Industriale», Donatella Finocchiaro per «Terraferma», Claudia Gerini per «Il mio domani» e «Com'è bello far l'amore», Valeria Golino per «La kryptonite nella borsa» e Micaela Ramazzotti per «Posti in Piedi in paradiso» e «Il cuore grande delle ragazze». (segue)

I cinque film candidati al Nastro per la miglior commedia dell'anno sono: «Ciliegine» di Laura Morante, «Immaturi, il viaggio» di Paolo Genovese, «I più grandi di tutti» di Carlo Virzì, «La kryptonite nella borsa» di Ivan Cotroneo e «Posti in piedi in paradiso» di Carlo Verdone, che corre anche per il premio per la miglior sceneggiatura insieme a «Diaz», «Romanzo di una strage», «This must be the place» e «Scialla».

A contendersi il Nastro per miglior attore non protagonista ci saranno Giuseppe Fiorello, Marco Giallini, Fabrizio Gifuni, Michele Riondino e Riccardo Scamarcio, per quello per l'attrice non protagonista sono in corsa Barbora Bobulova, Michela Cescon, Alessandra Mastronardi, Paola Minaccioni e Elisa Di Eusanio. I 5 produttori che concorrono per il premio al miglior produttore dell'anno sono quelli di «Romanzo di una strage», «Un giorno questo dolore ti sarà utile», «This must be the place», «Là-bas. Educazione criminale» e «Diaz».

A decidere i vincitori dei Nastri 2012 saranno come sempre i giornalisti del Sindacato Nazionale dei Giornalisti Cinematografici Italiani, che organizzano i Nastri d'Argento con il sostegno del Mibac, mentre il main sponsor è BNL Gruppo BNP Paribas. La cerimonia di consegna dei premi del 30 giugno verrà trasmessa da RaiUno in seconda serata il 14 luglio.

Elisa ai Nastri d'Argento con «Love Is Requited» - Le nomination ai Nastri d'Argento hanno riservato una bella sorpresa a Elisa, candidata nella categoria Migliore canzone originale per «Love Is Requited», title track della colonna sonora dell'ultimo film di Roberto Faenza, «Un giorno questo dolore ti sarà utile».
La cantante di Monfalcone è reduce dalla fortunata trasferta televisiva in «Quello che (non) ho» con Fazio e Saviano, dove ha dimostrato di saper reinterpretare in modo originale i grandi successi della musica mondiale. Anche l'ambito musicale, però, ha riservato molte soddisfazioni a Elisa nel corso della sua carriera, facendole guadagnare, tra gli altri, la Targa Tenco e la vittoria a Sanremo nel 2001. Mancava all'appello un riconoscimento cinematografico, che la cantautrice cercherà di meritarsi sabato 30 giugno al Teatro Antico di Taormina proprio come interprete di «Love Is Requited», brano scritto da Michele Von Buren, composto e arrangiato da Andrea Guerra.