2 dicembre 2022
Aggiornato 00:00
Pallavolo

Mondiali volley, riscatto Italia: 3-0 agli USA e medaglia di bronzo. Oro alla Serbia

Le azzurre si sono riscattate dopo il ko contro il Brasile e hanno trovato la forza per battere le campionesse olimpiche americane con un netto 3-0. Il presidente Manfredi: «Il ct Mazzanti non si tocca»

Il ct della nazionale, Davide Mazzanti
Il ct della nazionale, Davide Mazzanti Foto: Agenzia Fotogramma

La nazionale italiana femminile ha conquistato la sua prima storica medaglia di Bronzo a un Campionato Mondiale, grazie alla vittoria contro gli Stati Uniti 3-0 (25-20, 25-15, 27-25). Le azzurre si sono riscattate dopo il ko contro il Brasile e hanno trovato la forza per battere le campionesse olimpiche americane con un netto 3-0.

Il Bronzo Mondiale rappresenta la terza medaglia assoluta ottenuta dalla nazionale femminile in una rassegna iridata dopo l'Oro 2002 (Berlino) e l'Argento 2018 (Yokohama). La medaglia di oggi si aggiunge alla vittoria della Volleyball Nations League ottenuta a luglio, confermando ancora una volta l'ottimo cammino intrapreso dalle ragazze di Mazzanti nelle ultime stagioni.

Manfredi: «Mazzanti non si tocca»

A fine manifestazione è intervenuto anche il presidente della Federvolley, Giuseppe Manfredi che in conferenza stampa smentisce le voci d'addio dopo il ko in semifinale contro il Brasile e conferma l'allenatore campione d'Europa e vincitore della VNL. «Volevo ringraziare tutti quelli che si sono impegnati per le nostre nazionali, in particolare le nostre ragazze: sono sei mesi che queste ragazze si stanno allenando e giocando. Vengono da una stagione incredibile in cui abbiamo vinto per la prima volta nella storia la VNL, siamo comunque tra le prime quattro al mondo. Non possiamo che dire che questa è sicuramente una stagione molto ma molto importante: in agenda non c'è nessuna sostituzione di allenatori, staff etc».

Sul futuro della nazionale: «Ne parleremo quando sarà il momento se sarà necessario, ma solo nell'interesse delle nostre nazionali. Non dimentichiamo che dall'altra parte della rete c'è sempre un avversario: noi, a parte la VNL, contro il Brasile abbiamo sempre perso. Sono orgoglioso delle ragazze ed è l'unica cosa che ho detto alle ragazze». Poi conclude: «Con Davide Mazzanti abbiamo un contratto fino alle Olimpiadi, non c'è alcuna sostituzione in vista, non c'è questa esigenza. A fine anno valuteremo l'annata di tutte le squadre nazionali, ragioneremo con calma e tranquillità. Se ci sono state problematiche ascolteremo tutti, è probabile che ci sarà qualcosa da sistemare e da mettere a posto anche se abbiamo vinto tutto».

Serbia campione del mondo

Il titolo è andato alla Serbia, che in finale ha battuto il Brasile 3-0 (26-24, 25-22, 25-17). Con questo successo arriva il bis per la nazionale allenata da Daniele Santarelli, dopo la vittoria del 2018.