5 febbraio 2023
Aggiornato 17:30
Rugby

Sei Nazioni, l'Italia fa la storia e vince 22-21 in Galles

Nell'ultima giornata del torneo arriva un successo che mancava addirittura dal 2015 (22-19 in casa della Scozia). Per l'Italia è il 3° successo nel Sei Nazioni contro i Dragoni, il primo ottenuto in trasferta

Sei Nazioni, l'Italia fa la storia e vince 22-21 in Galles
Sei Nazioni, l'Italia fa la storia e vince 22-21 in Galles Foto: federugby.it

CARDIFF - Dopo sette anni l'Italia torna a vincere al Sei Nazioni. Lo fa al Millennium Stadium di Cardiff per 22-21 con una meta al 78' di Padovani trasformata da Garbisi. Nell'ultima giornata del torneo arriva un successo che mancava addirittura dal 2015 (22-19 in casa della Scozia). Per l'Italia è il 3° successo nel Sei Nazioni contro i Dragoni, il primo ottenuto in trasferta. Con la vittoria ritrovata si evita anche il famigerato «cucchiaio di legno».

Il XV di Crowley ha giocato una partita tatticamente perfetta, senza sbavature in difesa, capitalizzando al massimo dalla piazzola e chiudendo avanti i primi 40'. L'ottimo avvio dell'Italia viene concretizzato con una punizione conquistata al termine di una bella azione offensiva. Garbisi calcia poco prima della metà campo e mette l'ovale in mezzo ai pali. Italia in vantaggio a Cardiff 3-0 dopo 12'. Padovani centra i pali per il 6-0. Poi arriva la meta gallese di Watkin (7-6). Garbisi e Padovani allungano (12-7 per l'Italia). Arriva anche una meta annullata dal Tmo prima della fine del primo tempo.

Nella ripresa una meta di Lake riporta davanti i gallesi (14-12) ma Garbisi segna il 15-14 dai pali. Adams segna la meta che sembra stroncare le velleità dell'Italia (21-15). Poi al Galles è annullata una meta prima dell'apoteosi. All'80' Azzurri che spingono, ma il Galles ruba l'ovale dopo la touche sui propri 22 metri. Gli azzurri non mollano: Capuozzo vola sulla destra, poi scarica per Padovani che va a schiacciare in mezzo ai pali. Garbisi trasforma e l'Italia torna avanti allo scadere! Tempo rosso, partita finita! Si torna a vincere dopo 7 anni, primo successo nella storia in Galles.

Crowley: «Vittoria figlia del grande lavoro fatto»

«Siamo felicissimi, ed io sono felicissimo per questi ragazzi, che se la sono davvero meritata. Non deve però essere così sorprendente questa vittoria, per quanto ovviamente importantissima: questo gruppo ha lavorato tantissimo e con una dedizione assoluta per tutto il Torneo, e non deve essere solo questo risultato a determinare il giudizio complessivo». Così Kieran Crowley, ct della nazionale italiana di rugby, dopo la splendida vittoria di Cardiff.

«In merito alle scelte operate dal Galles quando ha avuto i suoi penalty a favore - aggiunge - le squadre decidono in campo a seconda di come sentono il momento, e del piano di gioco.Il Galles ha letto quei momenti in un determinato modo, noi in un altro, semplicemente questo, non abbiamo mai avuto l'impressione di una loro arroganza nei nostri confronti».