17 novembre 2019
Aggiornato 19:00
Rugby

Sei Nazioni, l'ex ct inglese vuole cacciare l'Italia

Solo la possibile esclusione dal ricco e prestigioso 6 Nazioni potrà migliorare l'Italrugby, ormai «troppo fragile e autoindulgente», orfana «delle motivazioni e dei guerrieri degli anni '90». Questo il severo giudizio dell'ex ct dell'Inghilterra campione del mondo nel 2003 Sir Clive Woodward.

La presentazione del Sei Nazioni 2017
La presentazione del Sei Nazioni 2017 ANSA

ROMA - L'Italrugby, è ormai «troppo fragile e autoindulgente», orfana «delle motivazioni e dei guerrieri degli anni '90». Per cui meriterebbe la retrocessione. Per l'ex ct dell'Inghilterra campione del mondo nel 2003 Sir Clive Woodward, in un articolo pubblicato sul Daily Mail la certezza del posto tra l'elite continentale sarebbe alla base dell'origine dei mancati progressi dell'Italia negli ultimi anni. «Non è colpa dell'Italia ma (questa formula) sta arrecando un immenso danno e ha contribuito al declino italiano» scrive Woodward per il quale sarebbe necessaria una formula con i playoff con la vincitrice del Rugby Europe International Championships per sancire promozioni e retrocessioni. Per Woodward l'Italia ha smarrito «la fame e l'ambizione che l'avevano a lungo guidata», «sperperando una tradizione che risale a Massimo Giovanelli, i fratelli Cuttitta, Carlo Checchinato, e la meravigliosa apertura Diego Dominguez». A penalizzare la crescita italiana sono anche le troppe responsabilità affidate al nuovo ct, O'Shea, che dovrebbe essere concentrato unicamente sulla nazionale senza pensare allo sviluppo del movimento «ruolo da affidare a qualcun altro».

Inghilterra: i 28 convocati per l'Italia
Sono ventotto gli atleti convocati dal CT dell'Inghilterra Eddie Jones per la terza giornata dell'RBS 6 Nazioni 2017 che domenica a Twickenham mette di fronte i Campioni in carica inglesi e gli Azzurri di Conor O'Shea. L'Inghilterra si è radunata ieri sera al Pennyhill Park, storica sede dei ritiri del XV della Rosa. Annuncio della formazione previsto alle ore 11 di venerdì: Avanti: Jack Clifford (Harlequins), Dan Cole (Leicester Tigers), Charlie Ewels (Bath Rugby), Jamie George (Saracens), Teimana Harrison (Northampton Saints), Dylan Hartley (Northampton Saints), James Haskell (Wasps), Nathan Hughes (Wasps), Maro Itoje (Saracens), Joe Launchbury (Wasps), Courtney Lawes (Northampton Saints), Joe Marler (Harlequins), Kyle Sinckler (Harlequins), Mako Vunipola (Saracens), Mike Williams (Leicester Tigers), Tom Wood (Northampton Saints) Trequarti: Mike Brown (Harlequins), Danny Care (Harlequins), Elliot Daly (Wasps), Owen Farrell (Saracens), George Ford (Bath Rugby), Jonathan Joseph (Bath Rugby), Jonny May (Gloucester Rugby), Jack Nowell (Exeter Chiefs), Henry Slade (Exeter Chiefs), Ben Te'o (Worcester Warriors), Anthony Watson (Bath Rugby), Ben Youngs (Leicester Tigers).