5 dicembre 2019
Aggiornato 18:01

Ricorso Ferrari respinto dagli steward: «Nuove prove su caso Vettel non rilevanti»

Dunque il caso non è riaperto e il procedimento è da considerare archiviato: l'ordine di arrivo del GP di Montreal resta invariato, Hamilton il vincitore.

La Ferrari numero 5 di Sebastian Vettel
La Ferrari numero 5 di Sebastian Vettel ANSA

LE CASTELLET - La vittoria del Gp del Canada resta a Lewis Hamilton. E' la decisione della Federazione internazionale dell'Automobile dopo il ricorso presentato dalla Ferrari. I nuovi dati presentati da Maranello nell'incontro con la Federazione nel Paddock di Le Castellet in vista del Gp di Francia non sono stati ritenuti tanto rilevanti e significativi da ammettere la riapertura del caso relativo alla penalizzazione di Vettel al Gran Premio del Canada. Per questo la Fia ha deciso di respingere il ricorso dalla casa di Maranello.

Binotto: «Delusi da questa decisione»

Mattia Binotto ammette che la Ferrari si sarebbe aspettata ben altro, dopo il respingimento dell'istanza di revisione presentata dal team di Maranello in merito al GP del Canada: «Siamo delusi da questa decisione - ha detto il team principal al termine del venerdì di libere in Francia - Lo siamo per i nostri fan e per il nostro sport. Non ho intenzione di commentare oltre».

Libere a Bottas, 3/o Leclerc

Dopo le prime, la Mercedes domina anche le seconde libere del Gran Premio di Francia. Sul circuito di Le Castellet, questa volta a registrare il miglior tempo è Valtteri Bottas in 1'30:937, mentre Lewis Hamilton, autore al mattino del giro più veloce, deve accontentarsi del secondo crono (+0:424). Terza la Ferrari di Charles Leclerc (+0:649) davanti alla Rossa del compagno di squadra Sebastian Vettel (+0:728). Solo sesta la Red Bull di Max Verstappen (+1:112). I piloti dell'Alfa Racing hanno chiuso con un nono tempo (+1:740), Kimi Raikkonen, e con l'undicesimo (+2:036), Antonio Giovinazzi.