18 agosto 2018
Aggiornato 13:00

Intoppo Gameiro: a rischio la cessione di Kalinic

Intanto i tifosi rossoneri hanno preso d’assalto il profilo twitter di Nikola Kalinic, ma del cestista serbo del Fenerbahce, il quale ha chiesto cortesemente di indirizzare altrove i propri messaggi.
L'attaccante croato Nikola Kalinic
L'attaccante croato Nikola Kalinic (ANSA)

MILANO - La giornata di ieri è stata caratterizzata dalla partecipazione compatta del popolo milanista all’ormai imminente cessione di Kalinic all’Atletico Madrid. Con una selva di messaggi inviati su Twitter, non esattamente dei ringraziamenti all’ex attaccante della Fiorentina, è stato però bersagliato un altro Nikola Kalinic, per la precisione il cestista croato del Fenerbahce (compagno di squadra degli azzurri Datome e Melli), il quale disperato ha chiesto ai fans rossoneri di indirizzare meglio i loro messaggi perchè lui non era la persona indicata.
Raccontata questa piccola disavventura social, l’inquietudine dei tifosi milanisti è legittima. Nella giornata di ieri infatti dalla Spagna ha preso a circolare la voce di un pericoloso intoppo nell’affare Gameiro tra Atletico Madrid e Valencia.

Problema Gameiro
Secondo quanto riportato da Marca, autorevole testata spagnola, in discussione ci sarebbero ancora le parti variabili del trasferimento, tanto che i Colchoneros avrebbero bloccato il trasferimento del loro attaccante e iniziato ad ascoltare eventuali nuove offerte, tra cui quella del Borussia Dortmund.
La conseguenza più immediata di questa spiacevole ed inattesa novità è che anche la cessione di Kalinic dal Milan all’Atletico Madrid è stato congelato. Malgrado visite mediche già effettuate e accordo su tutta la linea tra i due club, il croato arriverebbe al Wanda Metropolitano solo in caso di cessione di Gameiro. Ecco perchè, almeno per il momento, i tifosi rossoneri non possono ancora stappare lo champagne.

Possibile chiusura in giornata
Non è escluso però che la lieta novella possa arrivare già nella giornata di oggi. Nel frattempo il Milan ha fatto valere l'obbligo di riscatto con la Fiorentina, per poi poterlo rivendere a titolo definitivo all'Atletico Madrid per circa 14 milioni di euro, cifra che il club spagnolo pagherà in quattro rate divise in tre stagioni sportive. La speranza è che la situazione si sblocchi in fretta, ne va anche della serenità del cestista serbo Nikola Kalinic.