22 ottobre 2019
Aggiornato 05:30

Milan: il gran colpo del mercato in arrivo dalla Bundesliga

Mentre c’è gran fermento per le notizie in arrivo dal fronte societario, il mercato del Milan non si ferma. L’ipotesi Max Meyer a parametro 0 è sempre più calda.

Il giovane centrocampista tedesco Max Meyer
Il giovane centrocampista tedesco Max Meyer ANSA

MILANO - Mentre la proprietà cinese dell’Ac Milan è impegnata su tre fronti che più caldi non si può - la terza rata dell’aumento di capitale di 32 milioni da versare entro oggi, la sentenza dell’Uefa ancora in sospeso e la trattativa per il nuovo socio di maggioranza di Yonghong Li - il direttore dell’area tecnica rossonera, Massimiliano Mirabelli, potrebbe nel frattempo aver messo solide basi su un autentico colpaccio di mercato da chiudere nei prossimi giorni. Il nome è quello del giovanissimo e talentuoso centrocampista tedesco Max Meyer, in scadenza di contratto il 30 giugno e quindi libero di accasarsi a parametro zero con qualunque club già dal 1 luglio. Non è un mistero che il Milan stia corteggiando in maniera più o meno esplicita classe 1995 dello Schalke 04, quello che invece non era ancora emersa è la voglia del calciatore di trasferirsi al Milan, club ritenuto ancora uno dei più ricchi di fascino in Europa e nel mondo malgrado le ultime vicissitudini di carattere societario.

Parametro zero
Tutto apparecchiato per il brindisi finale quindi? Non proprio, perchè è vero che Max Meyer ha voglia di Milan, ma le sue richieste per un passaggio in rossonero sono alte, molto alte per quelli che sono i parametri italiani. L’entourage del ragazzo nativo di Oberhausen ha infatti messo sul tavolo la richiesta di un quinquennale superiore ai 4 milioni di euro netti l’anno (quanto offerto dallo Schalke per il rinnovo, rifiutato), e fin qui ci si potrebbe pure stare visto l’ingaggio a parametro zero, a cui però l'agenzia Rogon che ne cura gli interessi ha aggiunto altri 5-6 milioni al momento delle firme e altri 3 milioni di commissioni agli agenti.

Come la Juve
Qualcosa di non molto diverso rispetto a quanto è toccato alla Juventus che ha ingaggiato si a parametro zero lo svincolato Emre Can, ma solo dopo aver pagato quasi 16 milioni di euro in commissioni.
D’altronde le nuove frontiere del mercato sono queste, oggi il valore di mercato di Max Meyer si avvicina ai 30 milioni di euro e da qui in avanti non potrà che crescere. Forse un piccolo investimento in commissioni potrebbe essere giustificato.