Sport | Coppa Italia Tim Cup

Coppa Italia: l’involontario autogol della curva rossonera

La coreografia della tifoseria milanista, applaudita da tutti i tifosi presenti allo stadio, nascondeva un inquietante segno premonitore.

Il meraviglioso spettacolo offerto dalla curva del Milan
Il meraviglioso spettacolo offerto dalla curva del Milan (ANSA)

MILANO - È stata una delle note più apprezzate della trasferta rossonera a Roma per la finale di Coppa Italia: la partecipazione in voce e colore della tifoseria milanista, compatta come sempre. Grandi apprezzamenti ha riscosso anche la coreografia della curva del Milan, orchestrata con la disposizione di plastiche colorate a formare un gigantesco quadro con un jolly al centro e una scritta «All in» a significare l’assoluta necessità della squadra di puntare tutto sulla sfida con la Juventus per conquistare il primo trofeo del Milan cinese e nello stesso tempo garantirsi l’accesso alla prossima edizione dell’Europa League senza passare dalle forche caudine degli spareggi con Atalanta e Fiorentina delle prossime due domeniche.

Segno premonitore
Un particolare che sul momento ha destato molta curiosità, ma che alla fine ha scatenato gli sfottò dei tifosi della Juventus è stata la scelta di collocare all’interno della coreografia rossonera anche 4 assi. Quei quattro assi che alla fine si sono rivelati i gol incassati dal Milan per mano dei vari Benatia, Douglas Costa…e Kalinic.
Col senno di poi, un inquietante segno premonitore di quello che sarebbe stato il risultato finale. Peccato che a festeggiare siano stati solo i fans juventini.