18 settembre 2019
Aggiornato 14:00

Oltre 4 mila tifosi Suzuki accolgono Iannone in Indonesia

Il pilota di Vasto e il suo compagno di squadra Alex Rins hanno partecipato ad un festival locale a Giacarta, culminato con un giro di pista alla testa di mille moto

GIACARTA – Dopo i primi test pre-campionato a Sepang, i piloti della Suzuki non si sono fermati. Alex Rins e Andrea Iannone sono volati infatti prima in Giappone per una veloce visita al quartier generale della loro casa, ad Hamamatsu, poi in Indonesia per partecipare ad un evento molto speciale nella capitale Giacarta. Alle attività promozionali e alle interviste con la stampa locale è seguita una visita al circuito di Sentul, che in passato ospitava una tappa del Motomondiale: lì la Suzuki aveva organizzato una serie di attività per celebrare il festival «Born to ride, live to rock!».

Folla di appassionati
Oltre 4 mila motociclisti, tifosi e clienti della Suzuki si sono uniti ai due piloti ufficiali, trascorrendo insieme l'intera giornata e condividendo un giro di pista in parata con oltre mille moto, alla testa delle quali si sono piazzate le due Gsx-R150 con una livrea che replicava quella della MotoGP. Il Maniaco ha detto di essersi molto divertito con i tifosi indonesiani: «È sempre un piacere venire qui, dove la gente ci sostiene con grande profondità», ha dichiarato il pilota di Vasto. La giornata si è conclusa con la presentazione del nuovo modello della Suzuki. Ora Iannone e Rins torneranno a casa per riposarsi un po', prima di affrontare il prossimo test in programma sul circuito di Buriram, in Thailandia, dal 16 al 18 febbraio prossimi.