24 settembre 2018
Aggiornato 15:00

Zanellato, ufficiale al Crotone: ecco quanto guadagnerà il Milan

È praticamente definitiva la cessione al club calabrese del centrocampista cresciuto del vivaio rossonero. Nessun diritto di recompra per il Milan.
Il centrocampista Niccolò Zanellato appena passato al Crotone
Il centrocampista Niccolò Zanellato appena passato al Crotone (ANSA)

MILANO - Come ampiamente annunciato alla vigilia, il cosiddetto mercato di riparazione in Casa Milan è stato incentrato solo sullo sfoltimento della rosa. Troppi esuberi a Milanello per consentire a Rino Gattuso, e pazienza se qualche ruolo al Milan è rimasto scoperto, specialmente per quanto riguarda le alternative in mezzo al campo e sugli esterni d’attacco. Tra le varie operazioni in uscita registrate in questi ultimi giorni di gennaio, oltre al prestito secco del portiere brasiliani Gabriel all’Empoli e alla rescissione consensuale del contratto con Gabriel Paletta che così si trasferirà in Turchia, ha destato parecchio scalpore la cessione di Niccolò Zanellato, talento purissimo del vivaio rossonero, al Crotone.

Niente recompra
Nulla di strano se il trasferimento fosse avvenuto in prestito secco, ma in queste ultime ore ha assunto la sua reale fisionomia la reale formula della transazione decisa dal direttore dell'area tecnica del Milan Massimiliano Mirabelli e la dirigenza calabrese. Il centrocampista classe 1998, infatti, si trasferirà a Crotone in prestito, ma con obbligo di riscatto fissato a 300.000 euro. Quindi addio definitivo al potente centrale cresciuto al Vismara con gli amici storici Locatelli, Cutrone e Donnarumma. Zanellato andrà a giocare alle dipendenze di Walter Zenga, ma il Milan si è riservato un 50% della futura rivendita. Che, nell’ottica dell’auspicabile esplosione del ragazzo, potrebbe rappresentare per il club di via Aldo Rossi una discreta plusvalenza. 
In ogni caso il riccioluto talento rossonero sta per dire addio al Milan, perchè l’ipotesi di un diritto di recompra che era stato ipotizzato all’inizio della trattativa è stato smentito definitivamente.