20 ottobre 2019
Aggiornato 03:30

Gilardino scarta l'estero e riparte dalla serie B

Ufficiale la firma del centravanti biellese con lo Spezia dopo le avances provenienti da Stati Uniti e Inghilterra, e dopo la chiusura del Napoli

Alberto Gilardino, neo attaccante dello Spezia
Alberto Gilardino, neo attaccante dello Spezia ANSA

LA SPEZIA - Alberto Gilardino firma ufficialmente con lo Spezia e riparte dalla serie B dopo essere rimasto svincolato nel giugno scorso. 35 anni compiuti da poco, quasi 200 gol in serie A e il titolo di campione del mondo con la nazionale italiana nel 2006 e di campione d'Europa col Milan l'anno dopo, Gilardino ha preferito i liguri al richiamo dell'estero, con Crystal Palace in Inghilterra e diverse squadre statunitensi a bussare alla porta dell'attaccante piemontese, fermo dallo scorso maggio dopo la pessima doppia esperienza (con doppia retrocessione, peraltro) fra Empoli e Pescara, zero gol realizzati ed un mucchio di problemi fisici. Per la punta si era parlato anche di un possibile approdo a Napoli dopo il ko di Milik, ma a quanto pare l'idea era più dello stesso calciatore che della società partenopea; così, dopo aver valutato perfino l'ipotesi di un ritiro dal calcio giocato ed aver in estate tentennato di fronte alle offerte di Venezia e Cremonese, Gilardino ha scelto La Spezia e la formazione bianconera, ambiziosa ma il cui rendimento in campionato è stato sin qui altalenante. Due anni di contratto a base fissa con incentivi e premi in caso del raggiungimento di quota 10 e poi 20 reti stagionali, nonchè in caso di promozione in serie A, maglia numero 10 e possibilità di entrare a far parte del settore giovanile spezzino una volta terminata la carriera da calciatore, l'ex milanista si prepara a giocare per la prima volta nella sua vita in serie B, dopo trionfi europei e 188 reti in serie A. Lo Spezia sogna i gol e l'esperienza di Gilardino, il tecnico Fabio Gallo spera di trovare nel bomber di Biella la soluzione ad un attacco al momento sterile con appena 4 reti in 7 partite che stanno frenando la rincorsa dei liguri alle prime posizioni della classifica.