10 luglio 2020
Aggiornato 15:00
Calcio

Montella sorride: Bonaventura c'è

Il centrocampista del Milan ha pienamente recuperato dall'infortunio occorso in pre campionato ed è pronto a giocarsi le sue carte da titolare già da domenica con la Lazio

Giacomo Bonaventura, quarta stagione al Milan
Giacomo Bonaventura, quarta stagione al Milan ANSA

MILANO - Vincenzo Montella può tirare un sospiro di sollievo: Giacomo Bonaventura è pienamente recuperato dopo l'infortunio procuratosi nel preliminare di Coppa Uefa contro lo Shkendija ad agosto (elongazione al quadricipite) ed è a completa disposizione del tecnico rossonero. Una variante tattica importantissima nello scacchiere del Milan, un jolly utilizzabile sia nella linea di centrocampo che come attaccante esterno, una soluzione valida per tutte le stagioni e, in questo caso, per tutti i moduli. Il recupero di Bonaventura consente così a Montella di avere più carte a disposizione sul suo tavolo, permettendo a chi finora ha sempre giocato (Calhanoglu e Borini) di tirare un po' il fiato; già per Lazio-Milan di domenica pomeriggio, infatti, Bonaventura si candida per una maglia da titolare nel 4-3-3 milanista, quasi certamente nel tridente offensivo accanto a Suso e ad uno fra Andrè Silva, Cutrone e Kalinic. L'assenza dell'ex atalantino nella seconda parte della scorsa stagione è stata pesantissima, nonostante il centrocampista non sia un fuoriclasse, anche se è capace di abbinare qualità, quantità e sostanza, contrasta, corre, va al tiro ed ha un'ottima confidenza con il gol; recuperarlo per una gara difficile come quella dello stadio Olimpico ed in vista dell'esordio europeo di giovedì prossimo con l'Austria Vienna aumenta la fiducia e la forza di un Milan in rampa di lancio.