21 ottobre 2019
Aggiornato 16:30

Mihajlovic: "Donnarumma deve rimanere al Milan"

Il tecnico del Torino, che lanciò il portiere in rossonero a soli 16 anni, consiglia il suo vecchio allievo circa il suo futuro. Il rinnovo, a questo punto, torna a prendere piede e i milanisti sperano

Gianluigi Donnarumma, portiere del Milan
Gianluigi Donnarumma, portiere del Milan ANSA

MILANO - Quel Milan-Sassuolo dell'ottobre 2015 non lo dimenticherà mai Gianluigi Donnarumma, esordiente in serie A a soli 16 anni, nel Milan e di fronte alla platea di San Siro. Ma non lo dimenticherà neanche Sinisa Mihajlovic che di quel Milan era allenatore e che si prese responsabilità e coraggio spedendo quel ragazzino minorenne in campo, dopo averne intuite potenzialità e qualità. Oggi che Donnarumma a 18 anni si è affermato ma è al centro delle polemiche per il suo mancato rinnovo di contratto coi rossoneri e per quel rapporto con l'agente Mino Raiola che sembra fargli da ombra nonostante la differenza di stazza fra il portiere e il procuratore italo olandese, Sinisa Mihajlovic interviene per dire la sua sul possibile futuro del ragazzo da lui lanciato: "Io non voglio entrare nel merito di una questione che non conosco - afferma il tecnico serbo del Torino - però vorrei consigliare a Donnarumma di rimanere al Milan ancora qualche anno. Lui è un fenomeno, è fortissimo, ma ha solamente 18 anni e deve crescere tanto per diventare un campione; il Milan gli ha dato tutto, la riconoscenza ci vuole, per cui Gianluigi dovrebbe rimanere a Milanello e firmare il contratto. Raiola? Lo capisco, fa il suo lavoro e vuole portare i suoi assistiti a guadagnare il massimo possibile, ha sempre fatto così e continuerà a farlo, giustamente». L'ipotesi di un ripensamento e di un riavvicinamento delle parti fra Milan, Donnarumma e Raiola sembra prendere sempre più corpo dopo la rottura della scorsa settimana.