18 giugno 2019
Aggiornato 06:30
Calcio

Torino: Sirigu è ad un passo

Dopo l’addio di Hart e Padelli, i granata hanno definito l’ingaggio del portiere del Paris Saint Germain, vicinissimo al trasferimento in Piemonte. Da scegliere, poi, anche il dodicesimo

Salvatore Sirigu, prossimo portiere del Torino
Salvatore Sirigu, prossimo portiere del Torino ( ANSA )

TORINO - Hart ha salutato tornando al Manchester City dopo un anno di prestito, Padelli ha salutato per scadenza di contratto accordandosi con l’Inter. Il Torino ha così necessità di riempire due caselle alla voce portiere e regalare a Sinisa Mihajlovic un estremo difensore di sicuro affidamento. Quasi chiusa la trattativa per Salvatore Sirigu, ormai in rotta col Paris Saint Germain e pronto ad accettare l’offerta di Cairo e Petrachi, vale a dire un contratto di tre anni ad un milione e mezzo a stagione con opzione per una quarta; il Torino sembra aver anticipato la concorrenza del Napoli e di un paio di club spagnoli (Deportivo La Coruna e Siviglia) per assicurarsi le prestazioni di un portiere in cerca di rilancio e convinto di potersi giocare le sue possibilità per essere convocato fra un anno da Giampiero Ventura ai mondiali di Russia. Ma, come detto, la società granata è alla ricerca anche di un secondo portiere dopo l’addio di Padelli: Alfred Gomis, ultima stagione in prestito alla Salernitana in serie B, potrebbe finalmente tornare alla base e rimanere come secondo di Sirigu; in alternativa ci sono Gabriel del Milan e l’esperto Marco Amelia, senza squadra dopo la negativa esperienza di Vicenza.