20 ottobre 2019
Aggiornato 02:00

L’idea del Milan per convincere Lotito: Lapadula e soldi per Keita

L’attaccante senegalese della Lazio è il grande obiettivo dei rossoneri, disposti a tutto pur di portarlo a Milanello

Keita Balde, attaccante della Lazio e della nazionale senegalese
Keita Balde, attaccante della Lazio e della nazionale senegalese ANSA

MILANO - Keita Balde Diao è il grande obiettivo del Milan per rinforzare l’attacco della prossima stagione, prioritario al momento perfino più del centravanti di caratura internazionale di cui tutti parlano e che tutti i tifosi rossoneri sognano. Il senegalese della Lazio (oltre 15 gol stagionali fra campionato e Coppa Italia) ha conquistato completamente i dirigenti rossoneri e Vincenzo Montella, anche se strapparlo a Lotito, nonostante un contratto in scadenza, è assai complicato. Il presidente laziale chiede 30 milioni (a ragione, peraltro) e non pare intenzionato a scendere, anzi, ha declinato già lo scambio con Pjaca proposto dalla Juventus. Lotito è pronto ad un estremo tentativo per convincere Keita a rinnovare e a rimanere a Roma, ma se anche questa proposta dovesse fallire, la Lazio si rassegnerà a perderlo in estate e il Milan è da tempo piombato su di lui, apparendo oggi in pole position per il suo acquisto; ma la società rossonera vorrebbe non spendere gli interi 30 milioni, ma risparmiarne qualcuno inserendo contropartite tecniche che potrebbero interessare e gratificare la Lazio, una su tutte quella che risponde al nome di Gianluca Lapadula, 6 reti finora in campionato al suo esordio in serie A, pedina sacrificabile per arrivare a Keita, il sogno che il Milan ha da oltre un anno e che vorrebbe far di tutto per realizzare. 20 milioni ed il cartellino di Lapadula, una proposta che ben presto la dirigenza milanista recapiterà dalle parti di Formello.