28 giugno 2017
Aggiornato 15:30
Calciomercato

Suso gela il Milan: «Del mio futuro parleremo in estate»

Anche l’attaccante spagnolo sembra aver raffreddato gli entusiasmi riguardo un suo rinnovo di contratto con il Milan. I disagi di questo closing annunciato e mai arrivato alla fine sono ormai incalcolabili: «Del mio futuro parleremo in estate, dopo la cessione della società e aver scoperto la programmazione del nuovo Milan».

L'attaccante spagnolo Suso
L'attaccante spagnolo Suso (ANSA)

MILANO - Sembra proprio che la diffidenza di Mino Raiola - ripetiamolo per i più intransigenti, più che giustificata visto il teatrino messo in scena da Berlusconi e company sul fronte closing - abbia contagiato tutti al Milan. Adesso anche quello che sembrava il più sicuro di rinnovare, l’attaccante spagnolo Suso, adesso mostra qualche dubbio, tanto di rinviare ogni discorso relativo al suo prolungamento di contratto all’estate, quando presumibilmente i giochi sul fronte societario saranno definitivamente fatti. 

Rinnovo in stand by
«Si, il mio rinnovo è in stand by - le parole dell’attaccante esterno al quotidiano iberico AS -, ma mi mancano ancora due anni e mezzo di contratto e io ho sempre detto che sono felice qui. Però nel calcio non si può mai dire, quindi aspettiamo e vediamo cosa succederà in estate con la vendita della società e quale sarà la programmazione del nuovo Milan. È comunque certo che prima o poi mi piacerebbe tornare in Spagna, ci spero, perchè è sempre bello giocare nel proprio paese, ma ora un contratto con il club rossonero, quindi aspettiamo l’estate».

Torno presto
Il Milan intanto ha bisogno del miglior Suso per tentare l’assalto ad uno dei posti utili per accedere alla prossima edizione dell’Europa League. Lo spagnolo ne è consapevole e finalmente annuncia la lieta novella: «Mi manca poco per tornare in campo. È il mio miglior anno, i primi mesi sono stati importanti per cominciare bene e ora voglio continuare. I tifosi sono sempre stati grandi con noi, vedere una grande squadra in basso non era facile però ci hanno sempre sostenuto. Per me è un ottimo supporto, sono molto felice».

Gigio rossonero da sempre
E per concludere un pensiero su Donnarumma: «È un bravo ragazzo, è giovane e ha ancora una lunga strada davanti, sappiamo tutti che portiere abbiamo di fronte. Nuovo Buffon? Questi confronti non fanno bene. Gigio deve continuare a lavorare per essere uno dei migliori perché ha tutte le carte in regola per diventarlo. Lo vuole il Real Madrid, non gli abbiamo mai chiesto cosa ne pensa, lui è del Milan da quando è bambino e sta molto bene, però si sa, nel calcio non si può mai sapere».