24 gennaio 2021
Aggiornato 00:00
Le Frecce d'argento tornano in testa

Hamilton, ci avevate creduto? «Altro che i test, questa è la vera Mercedes»

Rispetto alle prove di Barcellona, la sua macchina è cambiata «dalla notte al giorno». Tanto da fargli dominare la prima giornata di prove libere della stagione, in Australia, con mezzo secondo di vantaggio sulla Ferrari, «che resta forte»

Lewis Hamilton
Lewis Hamilton Mercedes

MELBOURNE – Forse ha sempre soltanto fatto finta. O forse, come sostiene lui, nei test era veramente in difficoltà, ma le novità introdotte sulla sua Mercedes hanno ribaltato la situazione. Fatto sta che, nella prima giornata del primo Gran Premio della stagione, lì in prima posizione è tornato lui: Lewis Hamilton. E con un vantaggio di ben mezzo secondo. Sarà anche vero che, come giurava lui fino a ieri, la Ferrari è la favorita di questo campionato, ma oggi non l'ha nemmeno vista. «È stata una bella giornata – sorride sornione il campione anglo-caraibico – Ero emozionato all'idea di tornare in macchina. Alla vigilia non sapevo dove mi sarei ritrovato, ovviamente ero ottimista di stare davanti, ma uscire e vedere una differenza dalla notte al giorno rispetto agli ultimi giorni di test è stato un sollievo per tutti noi. La sensazione in macchina è positiva, ho svolto tutto il mio programma e ottenuto una buona comprensione delle gomme con poca e tanta benzina a bordo. Questo ci pone in buona posizione per domani. C'erano aspetti con cui avevamo faticato nei test e che non erano perfetti sulla macchina. Ma qui la vettura è completamente rinnovata, nel fondo, nelle ali, e tutto funziona ottimamente: grandioso!».

Minaccia Ferrari (più o meno)
Le Frecce d'argento cantano già vittoria: «Al momento Hamilton sembra correre in un campionato a parte – esulta il team principal Toto Wolff ai microfoni della tv inglese Sky Sports – Sul giro secco è stato ottimo, e il passo gara era stabile. Ha montato le ultrasoft per 15, 16 o 17 giri ed è rimasto molto costante, sono contento. Per il team, dopo le incognite dei test, è stato uno dei migliori venerdì di sempre ed è stato bello rimontare così». Ma il diretto interessato, il tre volte iridato, non è ancora pronto a tagliar fuori la Ferrari dalla lotta iridata: «Gli altri restano molto forti – mette in chiaro – La Ferrari è sempre lì con noi e la Red Bull è migliorata molto rispetto ai test, perciò dobbiamo continuare a dare il massimo e proseguire nella giusta direzione. Penso che la Ferrari sia ancora molto, molto veloce e forte, più forte di quanto sia mai stata, quindi dobbiamo tenerla sott'occhio da vicino. Potrebbero non aver sfruttato ancora completamente la potenza, perciò vedremo domani. E la Red Bull ha fatto un bel passo avanti in questo weekend, ma sembra che noi siamo un po' più forti di loro. Questo è un circuito piuttosto unico: oggi siamo stati molto, molto forti, ma solo domani avremo un'idea migliore. Penso che potremmo essere molto vicini, ma vedremo. La Ferrari mi sembra molto forte». Se lo dice lui...