17 ottobre 2019
Aggiornato 22:30

Via Luiz Adriano, il Milan promuove il baby Cutrone

Al Milan sembrano averci preso gusto: dopo l’esplosione di talenti indiscutibili e provenienti dal vivaio quali Donnarumma, Locatelli, De Sciglio e Calabria, stavolta potrebbe toccare a Patrick Cutrone, attaccante scelto da Montella per sostituire in rosa il partente Luiz Adriano.

MILANO - Adesso tocca a Patrick Cutrone. La convocazione di mister Montella per il delicatissimo ottavo di finale di Coppa Italia contro il Torino non sarà per il promettente attaccante del vivaio rossonero, classe 1998, un semplice contentino, ma diventerà probabilmente una consuetudine. La partenza di Luiz Adriano in direzione Spartak Mosca - trasferimento che sarà ufficializzato oggi al termine delle visite mediche svolte a Villa Stuart - sarà compensata con la promozione in prima squadra di questo ragazzo della Primavera, ormai pronto ad entrare nel Milan dei grandi.

Quanti amici

Ad attendere Patrick Cutrone, tanti vecchi compagni, da Gigio Donnarumma a Manuel Locatelli, passando per Davide Calabria, quindi per il baby bomber rossonero non si tratterà di un salto nel buio. A maggior ragione considerando il curriculum più che rispettabile dell’attaccante nato a Como il 3 gennaio 1998: 11 gol in 13 partite ufficiali tra campionato e Coppa Italia solo quest’anno ed una presenza costante in tutte le nazionali giovanili, dalla Under 15 alla Under 19, nella quale milita tutt’ora (Cutrone è stato appena convocato insieme agli altri rossoneri Andres Llamas e Matteo Gabbia per l’amichevole che gli azzurrini giocheranno mercoledì 18 gennaio, a Udine, contro i pari età della Spagna).

Giovani talenti crescono in Casa Milan, questo è il momento di Cutrone.