20 novembre 2019
Aggiornato 23:00

Galliani esce allo scoperto: «Orsolini mi piace»

Sembra che l’unica opzione per il mercato in entrata a gennaio sia quella legata al giovane attaccante dell’Ascoli Orsolini, mancino classe ’97 protagonista di una buona stagione in serie B. Si tratterebbe di un colpo in prospettiva, in attesa di cedere Luiz Adriano e Josè Sosa.

MILANO - Mentre gennaio si avvicina e per l’Ac Milan anche l’ennesima sessione di mercato all’insegna della miseria, l’unico nome in grado di animare le cronache rossonere è quello del giovane attaccante dell’Ascoli Riccardo Orsolini. Il ragazzo nato nel 1997 ad Ascoli Piceno si sta mettendo in luce con la maglia bianconera dei marchigiani e, dopo aver messo già a segno 4 gol e 4 assist in 19 presenze dall’inizio della stagione, ha attirato su di sè gli sguardi interessati di diverse big del calcio italiano: Juventus, Napoli, Inter e naturalmente il Milan.

Il ragazzo, attaccante esterno mancino particolarmente a suo agio sulla fascia destra, rappresenterebbe un’ottima alternativa allo spagnolo Suso, ormai rimasto in rosa senza un cambio decente. 

Situazione difficile

Parliamo naturalmente di un colpo in prospettiva, ma la situazione attuale del Milan, viste le ben note questioni relative all’ennesimo slittamento del closing e alla mancanza di fondi a disposizione per il mercato, non consente altre fantasie.

La conferma è arrivata proprio da Adriano Galliani, ancora amministratore delegato del club di via Aldo Rossi almeno fino ai primi di marzo:  «Il mercato del Milan è molto complesso - le parole dell’ad rossonero intercettato all’uscita della riunione di Lega -. È una situazione difficile, serve rapidità nelle trattative ma se io ne concludo una poi ho bisogno dell’ok dell’altra parte. In ogni caso, potendo contare su budget zero, bisogna prima vendere e poi comprare. Per cui, cosa succederà a gennaio, non lo so». 

Orsolini mi piace

L’opzione Orsolini però è tutt’altro che da scartare, anzi, Galliani ha ammesso pubblicamente il proprio interesse per il ragazzo: «Mi piace, è un buon giocatore, mancino che gioca a destra e potrebbe essere un sostituto di Suso. Deve ancora fare molta strada, ma l’accordo Berlusconi-Galliani è sui giocatori giovani italiani. Comunque escludo categoricamente grandi colpi per gennaio».

Non proprio la notizia che i tifosi milanisti aspettavano, ma tant’è. Oggi come oggi, blindato Carlos Bacca che a questo punto resterà definitivamente al Milan, le uniche due cessioni che potrebbero garantire qualche piccola entrata sono quelle di Luiz Adriano e di Josè Sosa. Per l’attaccante è sempre viva la pista portoghese (Porto e Sporting Lisbona) e quella russa (Cska); mentre per il centrocampista argentino non è escluso un immediato ritorno in Turchia, stavolta però al Fenerbahce.