31 gennaio 2023
Aggiornato 17:30
Mondiali di nuoto in vasca corta 2016

Di Pietro e Dotto fuori dal podio

L'azzurra quinta nei 50 farfalla, l'italiano è sesto nei 50 stile libero: «Peccato con il mio miglor tempo potevo salire sul podio»

WINDSOR - Si chiude senza medaglie la quarta giornata ai mondiali in vasca corta di Windsor. Due le chances azzurre ed entrambe nella supervelocità. Corsia tre per Silvia Di Pietro che nei 50 farfalla chiude al quinto posto in 25:35, migliorandosi di 15 centesimi rispetto alla semifinale. Peccato per l'azzurra perchè, col primato italiano che le appartiene, sarebbe andata a medaglia. Assente la campionessa in carica svedese Sara Sjostrom, vince l'oro finalmente la danese Jeannette Ottesen. «Non so che dire. Ho sbagliato gara e non ci sono scuse» chiude laconica l'atleta di Mirko Nozzolillo, bronzo europeo lo scorso anno a Netanya col record italiano (25:22) e qui due argenti in staffetta, che eguaglia il miglior piazzamento in una finale mondiale in corta della specialità (Doha 2014) e mai a podio iridato in gare individuali. Per la ventitreenne romana di Forestale e Aniene poi sedicesimo posto nei 50 dorso dove peggiora di ventisei centesimi il personale della mattina, toccando in 27:21. Nei 50 stile libero Luca Dotto tocca sesto in 21:39, peggiorando di un decimo il tempo delle semifinali Per il vetiseenne veneto il miglior risultato in carriera nella specialità visto che l'ultima finale fu a Dubai 2010 (ottavo). «Peccato con il mio miglor tempo potevo salire sul podio» afferma l'allievo di Claudio Rossetto.