19 agosto 2019
Aggiornato 19:00

Verso Empoli-Milan: solito dilemma per Montella fra Bacca e Lapadula

Due uomini per la maglia da centravanti in vista della gara di sabato in Toscana. Il colombiano potrebbe finire in panchina dopo i quasi due mesi senza segnare

MILANO - Ci risiamo: Bacca o Lapadula contro l’Empoli? Se non esistessero i numeri fissi e ci fosse ancora lo schieramento dall’1 all’11 si direbbe: a chi la maglia numero 9? Sabato sera allo stadio Castellani, Vincenzo Montella dovrà scegliere fra i due come nelle ultime settimane, come domenica nel derby quando, nonostante Lapadula sembrasse il favorito, alla fine il tecnico rossonero ha schierato il colombiano che è rimasto all’asciutto per la sesta partita di fila, un ruolino negativo mai subìto dalla punta sudamericana in carriera. Bacca non segna da tanto, troppo tempo, appare sempre più in sofferenza ed insofferente, non gli bastano i complimenti per il sacrificio e il pressing intorno agli avversari, lui vuole fare gol e basta, mentre Lapadula ha convinto sia nella trasferta di Palermo dove ha siglato il gol vittoria, sia nei pochi minuti giocati nel derby e nei quali ha forsennatamente rincorso ogni avversari con una cattiveria, una fame e uno spirito di abnegazione che pochi calciatori sono in grado di garantire. L’ex pescarese, votato come titolare a furor di popolo dai sostenitori milanisti, potrebbe avere davvero la sua grande occasione dal primo minuto in casa di un Empoli dottor Jekyll e Mister Hyde, passato dal 4-0 imposto al Pescara allo 0-4 casalingo contro la Fiorentina; Lapadula più di Bacca, ad oggi il ventiseienne torinese appare in netto vantaggio sull’ex centravanti del Siviglia.