17 febbraio 2019
Aggiornato 16:30

L'addio di Valentino Rossi a Jorge Lorenzo: «Duro ma stimolante»

Lo spagnolo all'ultima gara con la Yamaha prima di passare alla Ducati: «Sono emozionato». E il Dottore saluta il suo storico compagno di squadra e rivale: «Abbiamo avuto un rapporto difficile, ma anche molto produttivo»

Jorge Lorenzo e Valentino Rossi a Valencia
Jorge Lorenzo e Valentino Rossi a Valencia Michelin

VALENCIA – Con il Gran Premio di Valencia la stagione di MotoGP si avvia alla conclusione. Con la vittoria del Mondiale già sfumata, ma con il titolo di vicecampione in tasca, Valentino Rossi, punta a chiudere la stagione con un successo: «Proverò a vincere – ha rilanciato il Dottore – Nella seconda parte della stagione ho anche centrato buoni piazzamenti con ottime gare, senza però riuscire a trionfare. Il tracciato di Valencia per me è complicato ma spero di essere aiutato dal meteo e come sempre cercherò di lottare per il podio». Questa stagione si è contraddistinta per il numero di vincitori diversi che si sono susseguiti sul podio, ben nove: «Per me lo si deve a tanti fattori – continua il pesarese nella conferenza stampa della vigilia – La differenza più grande però l'hanno fatta certamente le gomme e poi le condizioni meteo così variabili in tante gare, alcune bagnate, altre in cui si è passato dal bagnato all'asciutto e viceversa. In MotoGP tutta la griglia ha la possibilità di vincere e questo è grandioso per lo spettacolo». Infine Rossi saluta il suo compagno di scuderia Jorge Lorenzo, alla sua ultima gara in Yamaha, prima di passare alla Ducati: «Insieme abbiamo vinto molto e siamo stati anche molto competitivi e per me è stato sempre un motivo di grande motivazione. È stata una coppia di difficile gestione per la Yamaha, abbiamo avuto rapporti difficili fuori dalla pista, ma siamo stati molto produttivi: siamo due piloti veloci e forti, abbiamo dato tanto, ma anche imparato molto l'uno dall'altro. Riuscire a batterlo vuol dire aver fatto un buon lavoro».

Lorenzo risponde ai saluti di Rossi
Per Jorge Lorenzo il Gran Premio di Valencia sarà infatti l'ultimo in sella alla M1. «Per me è un mix di emozioni – ammette Por Fuera – Sono alla mia ultima gara qui con la Yamaha, che negli anni mi ha dato tantissimo, ma da martedì cambierò tutto: casa, moto, box. Ci penserò però solo dopo la gara. Ripetere il GP del 2015 qui? In prova feci il giro più bello della mia vita, nonostante la pressione enorme, poi in gara abbiamo centrato l'obiettivo del Mondiale. Adesso non so come andrà». In chiusura il maiorchino parla anche della rivalità con Valentino Rossi, che da lunedì sarà solo in pista e non più anche nel box: «Adesso credo che sarà meglio per la Yamaha. Io e Rossi continueremo a imparare l'uno dall'altro ma in squadre diverse, quindi con maggiore profitto per entrambi».

Marquez pensa a festeggiare
Ultima gara con il titolo di campione del mondo già acquisito per Marc Marquez. Lo spagnolo si appresta a correre il Gran Premio di Valencia, pista di casa dove potrà festeggiare il Mondiale di fronte al proprio pubblico: «Le ultime mie due gare non sono andate bene e quindi non sono state il massimo per festeggiare il titolo, però questa pista mi piace e quindi cercherò di fare del mio meglio. Concentrarsi in questa situazione non è facile, però cercheremo di goderci la gara e fare festa. Da martedì inizieremo il 2017: abbiamo molte cose da migliorare e sarà importante partire con il piede giusto», conclude lo spagnolo della Honda.

(Fonte: Askanews)