20 novembre 2019
Aggiornato 02:00

Pronti i primi colpi del nuovo Milan: Badelj e Rodrigo Caio

In attesa dei prossimi passi che definiranno il definitivo passaggio di proprietà del Milan dalla famiglia Berlusconi alla nuova cordata cinese, si iniziano a delineare le strategie per il ricco mercato di gennaio. Primi obiettivi il fiorentino Badelj e il difensore brasiliano Rodrigo Caio.

MILANO - Una cosa è certa, lo stato delle cose maturato alla luce di questo complicatissimo passaggio di consegne dal Milan berlusconiano alla nuova proprietà cinese pare destinato a finire in fretta. Già entro la fine della settimana dovrebbero essere versati dalla cordata asiatica capeggiata da Jonghong Li i restanti 85 milioni della caparra alla Fininvest. Il successivo appuntamento verso la rifondazione è segnato sull’agenda dei tifosi rossoneri il 5 novembre, il giorno tanto atteso del closing definitivo e momento del passaggio dei restanti 440 milioni dalla nuova alla vecchia proprietà con conseguente risanamento della situazione debitoria pari ad ulteriori 220 milioni.

Primi due obiettivi

Dopodiché si volterà pagina per davvero, Fassone prenderà in mano le redini del club di via Aldo Rossi e si passerà alla ricostruzione della squadra. Fermo restando che c’è ancora un grosso nodo da sciogliere, quello del direttore sportivo da affiancare al nuovo amministratore delegato, il Milan sembra aver già individuato i primi due obiettivi su cui puntare già nel presumibilmente ricco mercato di gennaio. Secondo il Corriere dello Sport in edicola oggi si tratterebbe del croato della Fiorentina Milan Badelj, già seguito con attenzione durante l’estate, e del difensore brasiliano - ma con passaporto italiano - del San Paolo Rodrigo Caio.