22 agosto 2019
Aggiornato 15:30

Il retrocesso Kvyat attacca i suoi capi: «Scelta scioccante»

Costretto a tornare dalla Red Bull alla Toro Rosso, il russo si lamenta: «Sono sorpreso, risponderò in pista. Questo uno sport crudele, ma ciò che è accaduto mi renderà più forte»

Daniil Kvyat
Daniil Kvyat Red Bull

BARCELLONA«Quello che hanno deciso è stato sorprendente e scioccante, ma a me non resta che rispondere in pista». Così, in conferenza stampa, Daniil Kvyat analizza la sua retrocessione dalla Red Bull alla Toro Rosso, decisione presa dopo l'incidente avvenuto al via dello scorso Gran Premio con Sebastian Vettel. «Cercherò di fare il meglio possibile in gara – continua il pilota russo – Torno alla Toro Rosso, un team che conosco e in cui mi sento bene, sento una buona atmosfera e spingerò al limite». Sulla decisione, Kvyat è sorpreso, di certo non se lo aspettava: «Fino a tre settimane fa ero salito anche sul podio. Alla fine sono i capi che prendono le decisioni e io non posso che accettarlo. La Formula 1 è uno sport crudele e quello che è accaduto mi renderà di certo più forte. Non credo che si possa parlare di retrocessione, perché guidare una Toro Rosso è pur sempre una buona opportunità. Penso di aver lavorato bene e se qualcuno deve dare risposte sono i capi», conclude Kvyat.

(Fonte: Askanews)