26 maggio 2020
Aggiornato 06:30
Calciomercato-Milan

Milan: l’ex nerazzurro Kovacic, pazza idea per il futuro

Reduce dalla fallimentare esperienza al Real Madrid, il centrocampista croato potrebbe essere solleticato all’idea di tornare in Italia, ma in casa Milan c’è un equivoco tattico da chiarire: perché se davvero serve un trequartista il croato non sembra proprio il profilo adatto.

MILANO - L’equazione ormai è nota: campionato fermo a causa delle sosta per le nazionali uguale a esplosione di notizie, più o meno fantasiose, di calciomercato. L’ultima in casa Milan è arrivata oggi dal Corriere dello Sport. Secondo l’autorevole quotidiano sportivo della capitale, Galliani avrebbe messo nel mirino Mateo Kovacic, centrocampista croato attualmente in forza al Real Madrid.

La voglia di rivincita di Mateo

Il giovanissimo talento ex Inter rappresenta indubbiamente una fascinazione interessante per il Milan, intanto vista la provenienza e la voglia di rivincita di Kovacic all’ombra della Madunina, senza dimenticare il fattore anagrafico (22 anni a maggio) che colloca il regista della Croazia tra i giovani centrocampisti top in Europa. 

Dall’Inter al Real per 34 milioni

Ciò che stona in questa indiscrezione è l’aspetto economico dell’operazione. Già a gennaio infatti Galliani aveva fatto un tentativo per mettere le mani sul giovane Mateo, prontamente rispedito al mittente dal presidente nerazzutto Thohir che, anziché un prestito gratuito al Milan, ha preferito incassare dal Real Madrid ben 29 milioni più 5 di bonus 4 mesi fa per accaparrarselo.

Con queste premesse, come potrebbe il Milan prenderlo a giugno? Chissà, forse solo approfittando dei famosi buoni rapporti tra la dirigenza madridista e l’amministratore delegato rossonero.

L’equivoco del ruolo

Ma il problema resta un altro: se è vero che il Milan è alla ricerca disperata di un trequartista per soddisfare le manie del presidente Berlusconi e Kovacic, nei suoi anni all’Inter, ha esplicitato in maniera inoppugnabile la sua idiosincrasia per quel ruolo, dimostrando quanto molto più a suo agio si trovi a giostrare da mezzala, che senso avrebbe questa operazione?

Nessuno, e forse proprio per questo potrebbe vedere la luce, così come le tantissime altre scombiccherate messe in piedi da Galliani nelle ultime deprimenti stagioni di mercato.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal