28 settembre 2020
Aggiornato 01:30
Calcio - Europei Under 21

Donnarumma e Romagnoli super: l’Under 21 è rossonera

Fondamentale successo dell’Under 21 in terra d’Irlanda. Il 4-1 finale, ottenuto grazie alle prestazioni superlative di Donnarumma e Romagnoli, avvicina decisamente gli azzurri alla fase finale dell’Europeo. Ma Di Biagio farà fatica a trattenere i due milanisti, già pronti per il gran salto nella Nazionale maggiore.

MILANO - C’è indubbiamente un bel po’ di Milan nella strepitosa vittoria della Nazionale Under 21 in terra d’Irlanda. Un 4-1 perentorio che suggella una grande gara degli azzurrini ed avvicina sensibilmente la nostra squadra agli Europei. Eppure l’Italia era passata in svantaggio grazie a una deviazione sfortunata del centravanti Rosseti (poi autore del gol del 2-1) che ha sorpreso l’incolpevole Donnarumma. 

Donnarumma il più giovane di sempre
A proposito, ora chi fermerà la scalata inarrestabile dei due giovanissimi fenomeni di casa Milan, Alessio Romagnoli e Gianluigi Donnarumma? Difficile dirlo, soprattutto nel giorno in cui il baby portiere di Castellammare di Stabia, cresciuto nel vivaio milanista, ha fatto il suo esordio nella Nazionale di Gigi Di Biagio, diventando - a 17 anni e 28 giorni - il più giovane giocatore ad esordire in Under 21.
E alla faccia dell’emozione e del timore reverenziale, Gigio è stato autore di una prova superlativa, impreziosita da almeno due interventi sensazionali, soprattutto il secondo nella ripresa sul colpo di testa ravvicinato di Darragh Lenihan. 

Romagnoli un gol e mezzo
Il centrale difensivo di Anzio invece, con quella in terra d’Irlanda, ha raggiunto i 13 gettoni con la selezione di categoria, suggellando una prestazione sontuosa da «man of the match» con un gol e mezzo. Si, perché dopo aver realizzato la rete del 3-1 con una deviazione di sinistro al volo in area da attaccante di razza, Romagnoli ha sfiorato il bis dopo pochi minuti. Stavolta però il suo tiro ha sbattuto contro il palo, rimbalzando poi sulla gamba dell’irlandese Lenihan per poi terminare in fondo al sacco.

Under 21 troppo stretta
A questo punto la domanda che inizia a serpeggiare tra tecnici, esperti e addetti ai lavori è una sola: non sarà che l’Under 21 possa risultare troppo stretta per il talento smisurato di Romagnoli e Donnarumma? Un interrogativo più che legittimo che potrebbe spalancare prima del previsto le porte della Nazionale maggiore ai due campioncini rossoneri.
Ora il difficile sarà blindarli e legarli definitivamente al Milan, perché certe prestazioni lasciano il segno e su Alessio e Gigio sono già puntati gli occhi dei top club di mezza Europa.