26 maggio 2020
Aggiornato 06:00
Scandalo FIFA

Platini resta sospeso. Perso un altro round

Il Tas ha confermato la sospensione di Michel Platini respingendo il ricorso presentato dal presidente dell'Uefa sospeso dal Comitato Etico della Fifa per 90 giorni. L'avvocato: «Alla fine sarà riconosciuto innocente».

LOSANNA - Il Tas ha confermato la sospensione di Michel Platini respingendo il ricorso presentato dal presidente dell'Uefa sospeso dal Comitato Etico della Fifa per 90 giorni. La sospensione cautelativa dagli incarichi scadrà il 5 gennaio. Il Tas ha in ogni caso vietato di estendere ulteriormente la sospensiva. La commissione etica ascolterà il prossimo 18 dicembre Platini sulla radiazione chiesta per lui e Blatter dalla Camera istruttoria della commissione etica Fifa. L'indagine riguarda il pagamento da parte della Fifa di 2 milioni di franchi svizzeri per lavori svolti dal 1999 al 2002 ma versati solo nel 2011.

L'avvocato di Platini: «Alla fine sarà riconosciuto innocente»
Michel Platini è convinto che «alla fine sarà riconosciuto innocente». Lo dice il suo avvocato, Thibaud d'Ales, dopo la decisione del Tas di respingere il ricorso dell'ex campione francese in merito alla sospensione di 90 giorni inflittagli dalla Commissione Etica della Fifa. Per d'Ales Platini resta fiducioso «nel merito della causa e nella forza del suo dossier». Anche la Fifa si è detta soddisfatta della decisione del Tas che ha «validato la procedura della commissione etica indipendente». Platini verrà ascoltato il 18 dicembre dalla Commissione della Fifa in merito alla sospensione che mette in serio dubbio l'eventuale candidatura per le presidenziali del prossimo 26 febbraio.

Comitato esecutivo UEFA: «Ha diritto a processo equo»
«Ribadiamo ancora una volta il sostegno al presidente Michel Platini e il suo diritto a un processo doveroso ed equo, oltre che alla possibilità di difendere la propria reputazione». Il Comitato esecutivo dell'Uefa, riunitosi quest'oggi a Parigi in vista del sorteggio della fase finale di Euro 2016, ha ribadito il suo sotegno al francese. Proprio oggi il Tas ha respinto il ricorso di Platini contro la sospensione di 90 giorni che gli è stata inflitta dal Comitato Etico della Fifa per la storia dei due milioni di franchi svizzeri ricevuti da Blatter nel 2011 ma per una consulenza svolta per la Fifa stessa fra il '98 e il 2002. Nel prendere nota della sentenza del Tas, inoltre, l'Esecutivo Uefa «Ha richiesto un procedimento disciplinare celere da parte degli organi Fifa competenti in merito al caso».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal