14 novembre 2019
Aggiornato 09:00

Nuova avventura Mondiale per il fratellino di Vale

Luca Marini, fratello minore di Valentino Rossi, esordirà l'anno prossimo nel Motomondiale in classe Moto2. Vestirà i colori del team Forward Racing a fianco di Lorenzo Baldassarri, un altro giovane della VR46 Academy

ROMA – Il fratello minore di Valentino Rossi, Luca Marini, sbarca nel Mondiale Moto2. E lo farà vestendo i colori del team italo-svizzero Forward Racing. Il promettente 18enne di Tavullia, pilota della VR46 Driver Academy, il vivaio per giovani allestito dal Dottore, ha stipulato con il team di Giovanni Cuzari un contratto pluriennale e andrà ad affiancare Lorenzo Baldassari in sella alle Kalex 2016. Per Marini, wild card in Moto3 nel 2013 e in Moto2 nel 2015 nel Gran Premio di San Marino e quinto assoluto nel Cev Moto2 in questa stagione, sarà l’esordio nel Motomondiale. Il nuovo arrivo, aggiunto alla riconferma di Baldassarri, raddoppia l’impegno di Forward Racing con piloti VR46 Riders Academy nella categoria intermedia del Campionato. «Sono felice e allo stesso tempo emozionato per questa grande opportunità! – commenta Marini – La prossima stagione sarà davvero importante ed impegnativa. Entrare in Forward Racing è per me una grandissima occasione per imparare, dal team e dal mio compagno di squadra, e per crescere: la sfrutterò al massimo! Voglio ringraziare Giovanni e la VR46 Riders Academy per questa possibilità: spero di ripagare al meglio la loro fiducia con il mio lavoro».

Il benvenuto del team
«Sono davvero contento di poter annunciare l’arrivo di Luca dalla stagione 2016 – spiega il boss Giovanni Cuzari – Luca è un giovane pilota che siamo orgogliosi di poter accogliere nel nostro team con l’obiettivo di crescere insieme. Luca sarà schierato al fianco del «Balda» e formeranno insieme una giovane coppia di talenti italiani in sella alle Kalex di Forward Racing. Poter confermare la fiducia e l'appoggio che VR46 Riders Academy ha voluto concedere al nostro progetto anche per il 2016 è inoltre per me un ulteriore motivo di soddisfazione».