22 ottobre 2019
Aggiornato 10:00

Cleveland ai playoff, Chicago ko

Golden State conquista la quinta vittoria consecutiva e supera gli Utah Jazz 106-91 con 24 punti di Warriors. Arriva la qualificazione aritmetica ai playoff per i Cleveland Cavaliers, secondi ad est mentre Atlanta conquista aritmeticamente il primo posto della Eastern Conference.

CLEVELAND (askanews) - Brooklyn facile sugli Indiana Pacers nella notte Nba. Finisce 123-111 con 26 di Lopez. Detroit recupera un gap di 19 punti nel terzo quarto e sorprende i Chicago Bulls 107-91. Non bastano 27 di Gasol. Phoenix ha la meglio sui Phoenix Suns 117-102 con 34 di Bledsoe. Memphis si affida alla coppia Green (23 punti), Conley (21) per superare Portland 97-86. Golden State conquista la quinta vittoria consecutiva e supera gli Utah Jazz 106-91 con 24 punti di Warriors. Infine, senza giocare, arriva la qualificazione aritmetica ai playoff per i Cleveland Cavaliers, secondi ad est mentre Atlanta conquista aritmeticamente il primo posto della Eastern Conference.

STEVE NASH ANNUNCIA IL RITIRO - Steve Nash dice stop. Dopo 19 anni in Nba, il 41enne play canadese dei Los Angeles Lakers, due volte Mvp, otto volte All Star e terzo assist-man nella storia della Lega, ha annunciato il ritiro in una lunga lettera. «Il regalo più grande è stato essere completamente immerso nella mia passione e aspirazione per qualcosa che ho amato tanto, visualizzando quei gradini da scalare per raggiungere i miei eroi - scrive - L'ossesione è diventata la mia migliore amica, ho parlato con lei, l'ho amata, ho lottato con lei e ho preso anche calci nel sedere da lei. Ho imparato tantissimo su me stesso e la vita e ovviamente ho ancora tanto da imparare». Nash, che in questa stagione non e' mai sceso in campo con i Lakers, chiude con 10.335 assist, dietro i soli Stockton e Kidd, ma anche come miglior tiratore di liberi, avendo eguagliato il 90,4% di Mark Price.