29 marzo 2020
Aggiornato 21:00
Scontri Olimpico

Riesame si riserva su istanza libertà per «Genny a carogna»

La decisione dei Giudici entro i prossimi giorni. Parere negativo alla rimessione in libertà è stato espresso dai pm Eugenio Albamonte e Antonino Di Maio.

ROMA - Il tribunale del riesame di Roma si è riservato di decidere sulla richiesta di revoca dell'ordinanza di custodia agli arresti domiciliari di Gennaro De Tommaso, noto come «Genny a carogna». L'indagato è finito nei guai per quanto avvenuto il 3 maggio scorso, in occasione della finale di coppa Italia tra Fiorentina e Napoli.

Parere negativo alla rimessione in libertà è stato espresso dai pm Eugenio Albamonte e Antonino Di Maio. Il capo ultras è accusato di essere stato leader e istigatore di violenze che avvennero prima dell'inizio della partita: in particolare, di aver capeggiato un gruppo di un centinaio di napoletani concentrati in piazza Mazzini con fumogeni e petardi nell'intenzione, secondo l'accusa, di tendere agguati a tifosi della Fiorentina.

Tra l'altro deve rispondere anche di violazione della norma sull'esposizione di striscioni e cartelli incitanti alla violenza, per aver indossato la maglietta con scritto «Speziale libero».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal