17 luglio 2019
Aggiornato 03:00

Il Milan di Inzaghi sceglie subito il suo leader: El Shaarawy

Nella prima amichevole stagionale, i rossoneri si impongono per 2-0 contro il Renate, con reti del Faraone e di Saponara. Menez a riposo, ancora in ritardo Alex e Niang.

SOLBIATE ARNO - Dopo la sgambata in famiglia di qualche giorno fa, il nuovo Milan targato Filippo Inzaghi è sceso in campo questo pomeriggio a Solbiate Arno, dove ha incontrato e battuto per 2-0 il Renate con un gol per tempo. Nella prima frazione, al 24', percussione sulla destra di Zaccardo e sul cross del numero 81 rossonero, El Shaarawy prima ha colpito il palo, poi sulla ribattuta ha messo la palla in rete per il primo gol della stagione rossonera. Nella ripresa, al 10', ancora un'iniziativa di Zaccardo sulla destra, aggancio volante di Saponara che poi al volo, con un tiro teso, ha battuto il neo entrato Vannucchi.

ALEX APPESANTITO - Buone indicazioni per mister Pippo Inzaghi dopo la prima settimana di preparazione. Non destano preoccupazioni le condizioni non ottimali di Alex e Niang, apparsi appesantiti dai carichi di lavoro svolto, mentre l’altro nuovo arrivo, il francese Menez, non è sceso in campo per un affaticamento muscolare. Anche Adil Rami ha giocato un tempo riassaporando il piacere di indossare la maglia rossonera dopo la lunga ed estenuante trattativa tra Valencia e Milan.

AD ALEX IL 33, AGAZZI NUMERO 1 - Nel corso dell’amichevole contro il Renate sono emerse anche le prime indicazioni sui numeri di maglia dei nuovi acquisti: Alex, come già anticipato dallo stesso centrale brasiliano nel corso della sua presentazione alla stampa, giocherà con il 33, Agazzi ha scelto il numero 1, mentre Niang si è riappropriato del suo 19. Confermato anche il 13 per Rami, mentre Menez indosserà la maglia con il numero 87, suo anno di nascita.