25 settembre 2021
Aggiornato 14:00
Il futuro del tecnico di Jesi

Mancini e Nazionale, trattativa possibile

L'ex tecnico del Galatasaray in un'intervista a Sky Sport24HD ha parlato anche dell'avvicendamento tra Conte e Allegri sulla panchina bianconera: «Al momento credo che ci possa essere un po' di smarrimento alla Juve. Non dimentichiamo che erano già in ritiro con lui. Poi i giocatori reagiscono. Allegri arriva in un club che vince da 3 anni e non sarà semplice. Sarebbe stato più difficile vincere a

ROMA - Mancini alla Nazionale, una trattativa possibile? «Dipende. Una trattativa è una trattativa e non c'è solo il lato economico. Vale sia per la Nazionale che per un club». Lo ha detto Roberto Mancini nel corso di una intervista a Sky Sport24HD. L'ex tecnico del Galatasaray ha parlato anche dell'avvicendamento tra Conte e Allegri sulla panchina bianconera: «Al momento credo che ci possa essere un po' di smarrimento alla Juve. Non dimentichiamo che erano già in ritiro con lui. Poi i giocatori reagiscono. Allegri arriva in un club che vince da 3 anni e non sarà semplice. Sarebbe stato più difficile vincere anche con Conte in panchina».

Balotelli deve meritarsi la nazionale
Sull'Italia: «Non è tutto da buttare. In questo momento credo che ci siano sia giovani che esperti bravi». Balotelli? «Un allenatore della Nazionale credo che debba valutare se in quel momento il giocatore, che sia Balotelli o altro, meriti di giocare in Nazionale, perché nella Nazionale solitamente giocano i giocatori che meritano, quelli più bravi. Se Mario al momento delle convocazioni, al momento del Mondiale, al momento dell'Europeo merita di giocare perché ha fatto bene in campionato, nel suo club, credo che vada convocato. Se non lo merita, no».

«Punto» sul Napoli di Benitez
Dal tecnico di Jesi una battuta sul campionato in cui «credo che dopo tre campionati sarebbe stato più difficile vincere anche con Conte in panchina. Non scommetto, non ho mai scommesso». Però ha in mente una squadra? «Sì, il Napoli». E la Roma? «La Roma ha fatto benissimo l'anno scorso. Non lo so, può darsi. Sicuramente saranno le tre squadre che lotteranno. Forse anche il Milan, che ha preso dei giocatori esperti. Ma se dovessi puntare su una squadra, il Napoli è quella che mi stuzzica di più perché ha fatto bene l'anno scorso. Benitez conosce meglio la squadra, la rinforzerà sicuramente. Credo - ha concluso Mancini - che il Napoli possa essere una squadra che darà fastidio. Lo auguro anche all'Inter».