19 maggio 2024
Aggiornato 16:00
Mondiali 2010

E' il momento degli Azzurri

Oggi l'esordio con il Paraguay con il sostegno di 1.200 tifosi italiani. Parte anche il gruppo E con Olanda e Danimarca

PRETORIA - Oggi parte l'avventura azzurra nei Mondiali del Sudafrica. Ieri, alla vigilia del match che aprirà il gruppo F contro il Paraguay a Città del Capo il ct Marcello Lippi ha attaccato gli scettici e caricato i suoi. «Faremo un buon Mondiale, di certo. Ho grande fiducia nella mia squadra», ha detto il Ct campione del mondo. Al Green Point stadium gli azzurri avranno il sostegno di 1.200 tifosi italiani. «Lo scetticismo non lo condivido. Anche gli altri non è che... (abbiano entusiasmato, ndr). Una delle cose che mi ha insegnato lo scorso Mondiale è che tutto quello che lo precede non conta nulla. Noi 4 anni fa non avevamo la sensazione di essere una grande squadra. Una squadra cresce, oppure no, durante il Mondiale, partita dopo partita». Nessun anticipazione sulla formazione, che comunque non vedrà Andrea Pirlo in campo. «Se non avete capito la formazione in questa settimana potete cambiare mestiere. E comunque non ve la dico». Brasile e Spagna «dovrebbero essere le favorite» ma «chi affronta l'Italia di solito lo fa con timore e con rispetto», Nuova Zelanda e Slovacchia sono avvisate.

Esordio anche nel gruppo E per Olanda e Danimarca (ore 13 a Johannesburg). In bacheca un Europeo a testa, rispettivamente conquistati nel 1988 e nel 1992. Gli arancioni, che vantano anche due finali mondiali nel 1974 e nel 1978, dovranno verosimilmente fare a meno dell'infortunato Arjen Robben anche se il talento davanti non manca con Wesley Sneijder, Mark van Bommel, Rafael van der Vaart, Robin Van Persie e Dirk Kuyt. Una defezione importante anche per i danesi con il forfait dell'attaccante Nicklas Bendtner, largo quindi al veterano Jon Dahl Tomasson con Dennis Rommedahl. Le due nazionali si sono qualificati vincendo i rispettivi gironi: l'Olanda non ha mai perso, la Danimarca ha incassato una sola sconfitta.

A seguire l'altro match del girone tra Giappone e Camerun a Bloemfontein. I leoni indomabili saranno guidati da Samuel Eto'o, fresco vincitore della Champions League con l'Inter. L'attaccante è il giocatore più prolifico del Camerun con 42 gol. Il Giappone è reduce da quattro sconfitte nelle ultime amichevoli pre-mondiali e punto a ottenere la prima vittoria nel torneo iridato fuori dai confini di casa. La nazionale nipponica infatti ha vinto solo, superando la fase a gironi, quando ha ospitato il torneo nel 2002 mentre ha raccolto solo sconfitte nelle altre tre precedenti apparizioni.