25 gennaio 2020
Aggiornato 21:30
Toru de France - Dodicesima tappa

Acuto Soerensen, Nocentini sempre in giallo

Danese attacca nel finale e stacca Pellizotti, gruppo a quasi 6 secondi

VITTEL - Il ventiquattrenne danese Nicki Soerensen (Saxo Bank) ha vinto la dodicesima tappa del Tour de France, 211,5 «nervosissimi» chilometri con partenza da Tonnerre ed arrivo a Vittel con ben cinque gran premi della montagna di quarta categoria ed uno di terza, il Col de Boumont (403 metri sul livello del mare) al km 170,5.

Soerensen ha staccato nel finale di tappa gli altri sei compagni con i quali ha condiviso la lunga fuga che ha contraddistinto la frazione ed ha chiuso la tappa dopo 4h52'24 di corsa, con la volata per il secondo posto vinta dal francese Laurent Lefevre (Bouygues Telecom), finito a 48sec. dal danese, seguito da Franco Pellizotti (Liquigas), dal tedesco Markus Fothen (Milram), dallo spagnolo Egoi Martinez (Euskaltel-Euskadi) e dagli altri due francesi Sylvain Calzati (Agritubel) e Remi Pauriol (Cofidis).

Il gruppo della maglia gialla è arrivato sul traguardo a 5'58 e Rinaldo Nocentini ha difeso ancora una volta il simbolo del primato in classifica generale. Volatona per l'ottavo posto (punti per la maglia verde) vinta dal britannico Mark Cavendish (Columbia) sul norvegese Thor Husovd (Cervelo). Nocentini, che domani vestirà la maglia gialla per il sesto giorno di fila, conserva così 6 sec. di vantaggio sullo spagnolo Alberto Contador (Astana) e 8 sec. sullo statunitense Lance Armstrong (Astana).

Domani impegnativa tredicesima tappa, 200 km con partenza da Vittel ed arrivo a Colmar: in programma cinque gran premi della montagna, tra i quali spicca il prima categoria del Col du Platzerwasel (1.193 metri a una sessantina di chilometri dal traguardo).