13 novembre 2018
Aggiornato 07:30

Il Tour 2018 è di Thomas

La crono di Espelette la vince Dumoulin, iridato della specialità. Chris schianta Roglic e sale sul terza gradino. Oggi la passerella di Parigi
Geraint Thomas e Tom Dumoulin (destra)
Geraint Thomas e Tom Dumoulin (destra) (ANSA)

PARIGI - L'olandese Tom Dumoulin (Sunweb) ha vinto la ventesima tappa del Tour de France, la cronometro individuale da Saint Pee sur Nivelle a Espelette, di 31 chilometri in 40'52. Crono che ha consegnato la Grand Boucle nelle mani del britannico della Sky Geraint Thomas (Sky), che ha chiuso la frazione odierna al terzo posto (41'07) e ha di fatto vinto il Tour de France prima della passerella di domani. Secondo di tappa (40'54) e terzo nella generale l'altro britannico (Sky) Chris Froome. Domani sono in programma la passerella finale lungo i Campi Elisi di Parigi e quindi la cerimonia di premiazione.

Thomas: «Il giorno più bello, dopo il matrimonio»
«Non ci posso credere: non riesco nemmeno a parlare. Improvvisamente, nella parte finale della tappa di oggi, mi sono reso conto che avevo vinto il Tour. Mi sentivo bene, ero veloce, volevo vincere la frazione. Sarebbe stata la ciliegina sulla torta; poi mi hanno detto che andavano forte anche Dumoulin e Froome ma che avevo un buon margine e mi sono un po' seduto. Mi hanno detto relax e cosi' mi sono goduto l'arrivo». Al settimo cielo Geraint Thomas, il britannico della Sky cui manca solo la passerella di Parigi per conquistare ufficialmente il Tour de France. Oggi succederà al suo compagno di squadra Chris Froome: «Ora manca la tappa di oggi - continua - Ho vinto due frazioni e oggi sono arrivato terzo: sono molto contento. Dopo quello del matrimonio, oggi è il giorno più bello della mia vita. Mia moglie non è qui, quando mi ha seguito sono caduto e per scaramanzia è rimasta a casa», ha aggiunto Thomas, in lacrime per la gioia.