29 giugno 2017
Aggiornato 05:30
Prevenire i deficit cognitivi

Poca memoria e scarsa concentrazione. I consigli per mantenere una mente giovane

Marina Sozzi a Diario Salute TV: «È fondamentale mostrare sempre partecipazione e curiosità verso la vita dando spazio alla coltivazione di hobby e interessi

Oggi molti si chiedono come possiamo mantenere giovane la nostra mente. Sentiamo continuamene che le persone hanno il terrore – a causa della diffusione delle malattie neurodegenerative come l’Alzheimer o altre forme di demenza – quando non ricordano più un nome o dimenticano un impegno, spiega Marina Sozzi, presidente di Infine Onlus. Naturalmente bisogna tracciare una netta linea di demarcazione tra una malattia neurodegenerativa e un semplice e fisiologico calo della memoria dovuto all’età.

Come mantenere una mente giovane
«Una delle cose più rilevanti che possiamo fare per mantenere la mente giovane è quella di non pensare a noi come delle persone vecchie. Bisogna invece coltivare la nostra mente, coltivando e ravvivando quella che è la curiosità. Per esempio leggendo, trovando piacere nell’imparare cose nuove o coltivando degli hobby. Queste sono delle piccole strategie che, insieme a una dieta sana e dell’attività fisica, possono fare la differenza», continua Sozzi.

Bisogna reinventarsi
«È fondamentale mantenere sempre viva la curiosità per il mondo. Ma è qualcosa che è difficile inventarsi di sana pianta, nel momento in cui si va in pensione e si è dedicato tutto il proprio tempo al lavoro e non si è dato spazio a nessun altro versante di interesse della nostra vita. Se invece abbiamo coltivato in qualche modo anche interessi alternativi, al momento della pensione prevarrà il desiderio di dare un maggiore spazio a quelli che sono stati i nostri interessi precedentemente coltivati. Allora sarà un momento di grande piacere e allora difficilmente percepiremo quell’invecchiamento della mente, tanto sgradevole per noi».

La palestra per la mente
«Come ultima cosa direi che adesso stanno anche nascendo delle palestre per la mente – noi abbiamo sposato questo progetto in qualità di Infine Onlus – si tratta di uno spazio, naturalmente ludico, per le persone anziane in cui si fanno anche alcuni giochi che aiutano a mantenere la mente elastica. In questo modo si evita che essa si appiattisca, si addormenti e che non venga più stimolata».