18 dicembre 2018
Aggiornato 23:00

I genitori vedono la figlia andare sull’altalena e identificano i segni nascosti del cancro

Una semplice foto ha messo in allarme i genitori che hanno portato la piccola in ospedale

Izzy dopo il premio ottenuto dal Cancer Research
Izzy dopo il premio ottenuto dal Cancer Research (Screenshot da The Sun)

Un giovane padre che amava molto la figlia ha pensato di farle una foto mentre si trovava nell’altalena. La piccola aveva un visino così bello, mentre si era addormentata con la sua bambola stretta tra le braccia. Ma tempo dopo, osservando con attenzione l’immagine, il genitore comprese che c’era qualcosa che non andava nella piccola. E, infatti, in seguito a una diagnosi approfondita si accorse che si trattava di un cancro. Ecco cosa c’era in quella foto.

Una foto indimenticabile
Per Dave Fletcher, quella foto sarà indimenticabile. Lì sono impressi i segni del cancro della sua figli Izzy. Sembrava una bambina come tante altre, addormentata con la sua bambolina stretta al petto. La verità è che aveva una malattia mortale e, dopo aver visto la foto insieme alla moglie Vicky, i due coniugi hanno pensato di portarla da un medico.

Era stanca?
I genitori raccontano di come Izzy in quel periodo avesse un po’ di raffreddore e si sentiva particolarmente stanca. «Era stanca e si è addormentata, ma non ci ho pensato molto. Ho pensato che fosse un momento carino e le ho fatto una foto. Fu solo in seguito che ci rendemmo conto che il tutto faceva parte dei sintomi e ciò che avevo fotografato erano segni di qualcosa di più sinistro», racconta il padre al quotidiano The Sun.

Una strana eruzione
Poco dopo a Izzy apparve una strana eruzione sulle sue gambine e i genitori la portarono dal medico. Era iniziata improvvisamente seguita da temperatura elevata. Purtroppo, non ci volle molto per arrivare alla diagnosi: la piccola era affetta da leucemia.

Cure devastanti
Tutti sappiamo che le cure peggiori che esistano a questo mondo sono quelle chemioterapiche. Forse ci salvano la vita, ma è innegabile che siano cure devastanti. La piccola ha dovuto fare 570 dosi e ora sta facendo una terapia di mantenimento. Il padre ha detto che comunque si ritiene fortunato perché la malattia è stata presa in tempo. «Il tipo di leucemia che ha contratto ha una migliore possibilità di recupero rispetto ad altri. È giovane e aiuta le probabilità».

Studio sperimentale
Izzy ha avuto accesso a uno studio sperimentale denominato UKALL 2011 volto a evidenziare come il cambio di un trattamento chemioterapico possa ridurre gli effetti collaterali. La bambina verrà curata fino a maggio dell’anno prossimo. Izzy ha ora ricevuto un premio per bambini e giovani stelle del Cancer Research UK in riconoscimento di ciò che ha passato. Sua madre ha detto che era molto felice di aver ricevuto il suo premio. «È stata una bella esperienza positiva che l'ha premiata per aver lottato con il suo trattamento».

Un impatto devastante
«Il cancro può avere un impatto devastante sulle loro vite e molti di coloro che sopravvivono possono vivere con gravi effetti collaterali a lungo termine dal loro trattamento. La nostra missione è di finanziare la ricerca per trovare trattamenti nuovi, migliori e più gentili per i pazienti di cancro. Vogliamo portare avanti il ​​giorno in cui ogni bambino sopravvive al cancro e lo fa con una buona qualità della vita», conclude Jane Redman, portavoce di Cancer Research UK Kids & Teens.