15 dicembre 2018
Aggiornato 09:30

Un uomo da un anno vive con un cucchiaio nell'esofago

Circa un anno fa aveva ingoiato per scommessa un cucchiaio. Poiché, per sua fortuna, non è morto soffocato se l’è tenuto nell'esofago per tutto questo tempo. Fino a qualche giorno fa quando…
Cucchiaio nell'esofago
Cucchiaio nell'esofago (kritskaya | shutterstock.com)

Una scommessa piuttosto azzardata, quella a cui ha partecipato un uomo residente nella regione autonoma cinese dello Xinjiang. Un anno fa, in compagnia di amici, ha appunto scommesso che avrebbe ingoiato un cucchiaio di metallo. E se questo poteva sembrare una fanfaronata, in realtà lo ha fatto davvero.

Gli è andata bene
L’uomo, di cui non è stato fatto il nome, ha dunque ingoiato il cucchiaio e, per fortuna, non è morto soffocato. Anzi. Il cucchiaio si è bloccato nell’esofago, però non gli impediva di respirare, mangiare e bere normalmente. Per questo, l’uomo non si è dato pena di rimediare. Ma le cose dovevano cambiare. Infatti, qualche settimana fa, dopo aver preso per caso una botta al torace, qualcosa si è mosso e lui ha iniziato a sentire dei forti dolori al petto.

Questa volta va in ospedale
Preoccupato per i dolori toracici, questa volta l’uomo decide di rivolgersi ai medici del Xinjiang Meikuang General Hospital. Durante la visita, che a un primo sguardo poteva sembrare un attacco cardiaco, l’uomo ha confessato ai medici che circa un anno prima, mentre era ubriaco, aveva fatto una scommessa in cui avrebbe ingoiato un cucchiaio di acciaio, per poi tirarlo di nuovo fuori dopo averlo legato alla paletta con un cordino. Solo che la scommessa non è andata come previso, e la corda si è sfilata lasciando il cucchiaio bloccato nell’esofago. Anche se la situazione era davvero pericolosa, poiché il cucchiaio non dava particolari problemi, l’uomo aveva deciso di tenerselo così. Se non fosse stato per il colpo al torace, probabilmente l’avrebbe lasciato lì per chissà quanto tempo. Solo che i forti dolori e le difficoltà respiratorie l’hanno costretto a cercare le cure mediche.

Medici esterrefatti
Si può immaginare la reazione dei medici di fronte al caso. Si sono infatti detti increduli, sia per la scommessa in sé che per il fatto che una persona possa essersi tenuta per un anno un cucchiaio di metallo nell’esofago ed essere ancora viva. «Ero scioccato. Non ho mai visto nulla di simile – ha dichiarato il dottor Yu Xiwu in una nota rilasciata dall’ospedale – Quando abbiamo ammesso il paziente, il suo esofago era già infetto».

La rimozione del cucchiaio
Dopo aver preso in considerazione il caso, i medici dello Xinjiang Meikuang General Hospital hanno discusso su quale fosse la procedura migliore per liberare l’esofago del paziente. Dopo una riunione hanno deciso che la via d’ingresso, ossia la bocca, era la via più breve e facile per far uscire il corpo estraneo. Così, dopo aver sottoposto ad anestesia generale il paziente, lo hanno operato, con l’aiuto dell’endoscopia. L’intervento è stato piuttosto ostico, e ci sono volute due ore per finalmente riuscire ad estrarre il cucchiaio. Alla fine, tutto si è risolto nel migliore dei modi e, come dichiarato dalla direzione dell’ospedale, l’uomo si sta riprendendo e a breve verrà dimesso. La speranza è che eviti i futuro di fare altre simili scommesse.