20 ottobre 2018
Aggiornato 07:30

Attenzione ai farmaci contro il raffreddore: possono causare la morte di bambini ed effetti collaterali

I farmaci (da banco) contro il raffreddore possono causare gravi effetti collaterali, specie nei bambini
Decongestionati nasali pericolosi per bambini e adolescenti
Decongestionati nasali pericolosi per bambini e adolescenti (Image Point Fr | Shutterstock)

Nella scelta dei farmaci si deve sempre tenere conto del rapporto rischio/beneficio. Questo è un fattore che i medici conoscono benissimo e che nella maggior parte dei casi valutano con molta attenzione. Tutt’alta cosa, invece, fanno i pazienti che spesso acquistano farmaci da banco in maniera poco responsabile. Alcuni medicinali, poi, possono rappresentare un rischio più  elevato per bambini, a tal punto da causarne - in casi estremi - la morte. Stiamo parlando dei più comuni farmaci usati per il raffreddore. Ecco il motivo per cui andrebbero usati con estrema cautela.

Attenzione ai farmaci contro il raffreddore
Un recente studio ha lanciato l’allarme per quanto riguarda l’utilizzo di farmaci comuni per il raffreddore, come per esempio, i decongestionanti. Oltre a non aver evidenziato effetti benefici particolarmente rilevanti, pare infatti che tali medicinali possano provocare danni a bambini e adolescenti e, in alcuni casi, causarne persino la morte.

Mai dare i decongestionanti ai bambini
Gli esperti parlano chiaro: i bambini al di sotto dei 6 anni non dovrebbero mai prendere decongestionanti nasali, mentre dai sei a 12 anni è necessario fare molta attenzione. Secondo la professoressa Mieke van Driel dell'Università del Queensland (Australia), i decongestionanti nasali e ancor di più quelli che contengono anche antistaminici, causerebbero facilmente convulsioni, tachicardie e persino decessi. Quest'ultimi evidenziati esclusivamente nei bambini piccoli.

Effetti collaterali sugli adulti
Non sono esenti dagli effetti collaterali neppure gli adulti, ma limitandone l’uso a un massimo di 3-7 giorni i danni possono essere più contenuti. Tra i problemi più comuni ricordiamo una forte sonnolenza, insonnia, mal di testa, disturbi gastrointestinali e congestione nasale cronica o sinusite difficile da trattare.

Migliorano i sintomi?
Parlando di rapporto rischio/beneficio sembra che valga davvero poco la pena acquistare i decongestionanti. «Non ci sono prove che questi trattamenti alleggeriscano i sintomi nasali e possono causare effetti avversi come sonnolenza o disturbi gastrointestinali», spiega Van Driel. I ricercatori ricordano che per quanto il raffreddore possa essere fastidioso, i sintomi svaniscono da soli nel giro di pochissimi giorni.

Altri trattamenti
Il raffreddore è causato da patogeni della famiglia dei Rhinovirus e ha un impatto sostanziale sulla vita scolastica e lavorativa, considerando che mediamente i ragazzi prendono almeno 6-8 raffreddori all’anno e gli adulti due-quattro volte. Per decongestionare il naso si possono però utilizzare altri trattamenti meno pericolosi come, per esempio, i suffumigi o le irrigazioni nasali. «Se i genitori sono preoccupati per il comfort del loro bambino, le irrigazioni o le gocce nasali saline possono essere utilizzate in sicurezza, ma questo potrebbe non dare sempre il sollievo desiderato», concludono i ricercatori. I risultati dello studio sono stati pubblicati sul British Medical Journal.

Leggi anche: Tosse, naso che cola? Potrebbe non essere un raffreddore o influenza ma qualcosa di più orripilante
Si si ha la tosse, il naso che cola si pensa subito a un raffreddore o a un’influenza. Ma questi sintomi, specie se permangono, possono nascondere una realtà ben più raccapricciante

Farmaci contro raffreddore e influenza possono far venire un infarto
Secondo uno studio i farmaci antinfiammatori contro raffreddore e influenza possono triplicare il rischio di avere un attacco di cuore, o infarto del miocardio. Attenzione a come e cosa si assume. I farmaci più «pericolosi»

Tutti i rimedi naturali contro raffreddore e influenza
I rimedi naturali per migliorare i sintomi del raffreddore e dell’influenza, testati dalla scienza

Caramelle alla curcuma e zenzero: ricetta facile e veloce. Riducono infiammazione e mal di gola
Due ricette per preparare le caramelle alla curcuma e zenzero in due varianti diverse: morbide e dure. Aiutano a rinforzare il sistema immunitario e mitigare i sintomi di mal di gola e raffreddore