20 ottobre 2018
Aggiornato 09:00

Vaccini, anche Burioni chiede le dimissioni del Presidente dell'ordine medici di Bologna Giancarlo Pizza

Da Giancarlo Pizza affermazioni contro il decreto Lorenzin. Replica il noto virologo Roberto Burioni
Vaccini
Vaccini (Numstocker | shutterstock.com)

Su vaccini e vaccinazioni non accennano a placarsi le polemiche e le diatribe. Ora, si associa alla richiesta di dimissioni di Pizza, già avanzata dal presidente dell’Iss, Walter Ricciardi, il medico Roberto Burioni che sottolinea su Facebook come il presidente dell’Ordine dei Medici di Bologna Giancarlo Pizza «scriva, nella prefazione di un libro che parla di vaccini, queste testuali parole. ‘Già prima del provvedimento [legge Lorenzin], a non vaccinare i propri figli era una sparuta minoranza e le malattie più gravi contro cui ci si vaccina erano sparite nel nostro Paese’. Gli comunichiamo - scrive Burioni - che nel 2015 la sparuta minoranza che non vaccinava contro il morbillo ci portava ad avere una copertura contro il morbillo inferiore a quella del Ghana e pari a quella della Namibia. Tanto era sparito il morbillo che - a causa della bassa copertura vaccinale - abbiamo avuto una epidemia con migliaia di casi e sei morti. Questo mentre un paese come il Messico non ha casi autoctoni dal 1998». «Dobbiamo chiederci - conclude il virologo - se un medico che fa simili affermazioni possa presiedere l’Ordine dei Medici di una importante provincia italiana. Il prof. Walter Ricciardi, Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, ritiene di no, e ne chiede le immediate dimissioni. Io mi associo».