22 ottobre 2018
Aggiornato 07:00

Attenzione a questi pomodori: contengono frammenti di insetti. L’allerta del Ministero della Salute

In alcuni pomodori sono stati trovati frammenti di insetti. Il marchio e il numero di lotto del richiamo disposto dal Ministero della Salute
Richiamo alimentare per i pomodori secchi La dispensa del fattore
Richiamo alimentare per i pomodori secchi La dispensa del fattore (Tim UR | Shuttersstock)

Altro Ennesimo richiamo alimentare disposto dal Ministero della Salute. Come spesso accade, infatti, i prodotti industriali – anche quelli di grandi marche – possono essere soggetti a contaminazioni batteriche o di materiali inquinanti. Dopo i croissant Bauli di cui vi abbiamo parlato ieri, che contenevano il temibile batterio che causa la Listeriosi e le salsicce positive al microrganismo che provoca la Salmonellosi, oggi il pericolo deriverebbe da alcuni pomodori. Ecco la marca e il numero di lotto.

Presenza di impurità
I pomodori, oggetto del richiamo da parte del Ministero della Salute, conterrebbero – come si legge nel documento - «tracce di impurità». Per la precisione, alla voce «motivo del richiamo» si apprende che l’alimento è stato ritirato dal commercio a causa della «presenza di impurità derivanti da frammenti di insetti».

Marco e numero di lotto
I pomodori sotto accusa sarebbero quelli essiccati della linea GustiSardi a marchio La dispensa del fattore. La confezione con cui vengono commercializzati è quella da 250 grammi. Il numero di lotto a cui bisogna porre attenzione è il seguente: PG090818. La scadenza è prevista per il 9 agosto del 2019. Il produttore è un’azienda omonima (La dispensa del fattore) di Frau Emanuele. L’alimento viene prodotto nello stabilimento situato in via Nazionale 253 a Serrenti (Medio Campidano).

I pomodori de La Dispensa Del Fattore
I pomodori de La Dispensa Del Fattore (La dispensa del fattore)

Cosa fare?
La prima cosa da fare è quella di controllare con attenzione le confezioni di pomodori secchi che si hanno in casa. Se l’azienda produttrice è la dispensa del fattore, verificare se si è in possesso del numero di lotto citato dal Ministero della Salute. In caso affermativo ci si può recare presso il punto vendita in cui è stato acquistato e richiedere il rimborso (presentando lo scontrino) o, a discrezione dell’esercente, si può anche ottenere la sostituzione con un prodotto analogo di pari importo. Qualora si fosse in possesso di un numero di lotto differente, invece, si possono consumare i pomodori in totale tranquillità.

Leggi anche: Salmonella nelle merendine Bauli. Richiamato dal mercato un lotto. Ecco quale
Il Ministero della Salute dispone il ritiro dal mercato dei cornetti Bauli con crema al latte per contaminazione da batterio salmonella. Il lotto da non consumare