18 novembre 2018
Aggiornato 18:00

C’è una musica che, ascoltata prima di andare a dormire, fa bene al cuore, previene l'infarto e riduce l’ansia

Un nuovo studio mostra che ascoltare musica rilassante al momento di coricarsi fa molto bene al cuore e lenisce l’ansia
Ascoltare musica rilassante
Ascoltare musica rilassante (Africa Studio | shutterstock.com)

Più che utilizzare gingilli elettronici come smartphone e simili, per dormire bene, migliorare la salute del cuore e lenire l’ansia è meglio ascoltare della musica rilassante, come quella che per esempio si usa nelle sessioni di yoga o di meditazione. Ecco quanto emerso da un nuovo studio appena presentato al Congresso ESC 2018 della Società Europea di Cardiologia che si tiene a Monaco.

Musica relax Vs musica pop
I ricercatori hanno coinvolto 149 soggetti adulti sani, che sono stati sottoposti a una serie di test basati sull’ascolto di diverse forme di musica o nel rimanere in silenzio prima di andare a dormire la sera. Nello specifico, i partecipanti dovevano o ascoltare della musica rilassante (tipo da meditazione) o della musica pop con ritmi regolari o nulla, rimanendo in silenzio.

I test
A ogni sessione, i ricercatori hanno misurato la variabilità della frequenza cardiaca per cinque minuti prima che la musica o il silenzio iniziassero, per 10 minuti durante la musica/il silenzio e cinque minuti dopo che il tutto era finito. Oltre a ciò, prima e dopo ogni sessione, sono stati misurati e valutati i livelli di ansia.

Il potere della musicoterapia
«Usiamo la musicoterapia nel nostro ospedale e in questo studio abbiamo dimostrato che la musica yoga ha un impatto positivo sulla variabilità della frequenza cardiaca prima di dormire – a spiegato il dottor Naresh Sen, consulente cardiologo dell’ospedale HG SMS di Jaipur – La scienza può non essere sempre stata d’accordo, ma gli indiani credono da tempo nel potere di varie terapie diverse dalle medicine come modalità di trattamento dei disturbi. Questo è un piccolo studio, e sono necessarie ulteriori ricerche sugli effetti cardiovascolari degli interventi musicali offerti da un musicoterapeuta esperto – aggiunge Sen – Ma ascoltare musica rilassante prima di andare a dormire è una terapia economica e di facile implementazione che non può causare danni». Al contrario, i ricercatori hanno scoperto che ascoltare musica pop, prima di andare a dormire, faceva aumentare i livelli di ansia e la frequenza cardiaca. Restare in silenzio, anch'esso non apportava benefici.

Come cambia la frequenza cardiaca
La frequenza cardiaca del corpo cambia come una normale risposta all’essere in modalità «lotta o fuga» o «riposo e digestione», hanno sottolineato i ricercatori. Questi stati sono regolati rispettivamente dal sistema nervoso simpatico e parasimpatico e insieme costituiscono il sistema nervoso autonomo. L’alta variabilità della frequenza cardiaca mostra che il cuore è in grado di adattarsi a questi cambiamenti mentre, al contrario, una bassa variabilità della frequenza cardiaca indica un sistema nervoso autonomo meno adattivo. In sostanza, se vogliamo dormire meglio, essere più rilassati e meno ansiosi, via schermi e luci blu prima di coricarsi e ascoltiamoci un po’ di musica rilassante.