18 novembre 2018
Aggiornato 17:00

Mai bere acqua mentre mangi: rischi il diabete

Uno nuovo studio rivela che se si beve acqua durante l’assunzione di un cibo dolce aumenta di molto il livello di glucosio nel sangue. Ecco perché
Bere acqua durante i pasti non è salutare
Bere acqua durante i pasti non è salutare (Pressmaster | shutterstock.com)

Quando si mangia un dessert, una merendina o un qualsiasi altro alimento dolce, non bisognerebbe bere acqua. Potrebbe sembrare un consiglio strambo, eppure, secondo un nuovo studio, bere acqua in queste situazioni può far aumentare pericolosamente i livelli di glucosio (o zucchero) nel sangue, predisponendo al diabete di tipo 2. Ecco perché.

Il ruolo inaspettato dell’acqua
Bere acqua fa bene, su questo sono tutti d’accordo. Quando infatti si tratta di scegliere cosa bere durante i pasti o fuori pasto, è sempre la scelta migliore… forse. Sì, perché secondo un nuovo studio dell’Anton de Kom University (o Anton de Kom Universiteit van Suriname) bere acqua mentre si consuma un dolce non sarebbe una buona idea. Anzi. In uno studio pubblicato sulla rivista Clinical Nutrition ESPEN si è scoperto che bere acqua durante il consumo di una ciambella dolce, favorisce l’assorbimento da parte dell’organismo del glucosio contenuto nel cibo. In sostanza, gli scienziati ritengono che l’acqua aiuti il ​​corpo ad assorbire il glucosio dal cibo. Questo comporta che ci si trovi con più alti livelli di glicemia nel sangue, che possono portare a condizioni precarie di salute e allo sviluppo di malattie come il diabete di tipo 2.

Lo studio
I ricercatori del Suriname, in Sud America, hanno condotto una serie di test su un gruppo di 35 persone che dovevano mangiare una ciambella ripiena di marmellata. Metà dei partecipanti dovevano bere acqua mentre consumavano la ciambella, mente l’altra metà non doveva bere. I test e le analisi sono stati condotti in due fasi: la prima consumando una sola ciambella e la seconda consumando due ciambelle – con o senza acqua.

I risultati
Al termine dello studio, gli autori hanno osservato che coloro che bevevano acqua mentre mangiavano una ciambella dolce si ritrovavano poco dopo ad avere più elevati livelli di zuccheri nel sangue, pari a quasi il doppio del normale e rispetto agli altri partecipanti. E il curioso era che i loro livelli di glucosio nel sangue erano persino più alti di coloro che si mangiavano due ciambelle, anziché una, ma non bevevano acqua. Il glucosio nel sangue non è di per sé una brutta cosa, anzi ha il suo scopo energetico. Tuttavia, se questi livelli sono troppo elevati, allora si può rischiare l’obesità e il diabete. Per ovviare al problema, i ricercatori suggeriscono di non bere acqua mentre si mangiano cibi dolci, ma piuttosto attendere un po’ di tempo dopo aver mangiato prima di bere: per esempio almeno mezz’ora, tempo in cui si è registrato il minore livello di glucosio. In definitiva, i ricercatori suggeriscono di evitare di bere durante i pasti, che oltre a rendere più difficile la digestione, può appunto innalzare i livelli di glucosio nel sangue. Anche se quella di bere acqua durante i pasti è una pratica consigliata da molti, in realtà non è una buona pratica, ma piuttosto una convenzione culturale, sottolineano i ricercatori.

I rischi del troppo glucosio nel sangue
Secondo gli scienziati avere alti livelli di glucosio nel sangue, specie se la situazione si ripete nel tempo, può portare a una desensibilizzazione dell’organismo, che perde la capacità di regolare in modo corretto i livelli di zuccheri nel sangue – condizione che può portare allo sviluppo del diabete di tipo 2. Troppo glucosio nel sangue, poi, può anche portare il corpo a produrre più insulina. Altra condizione che suggerisce all’organismo di immagazzinare dello zucchero come grasso.