24 luglio 2019
Aggiornato 06:00
Mal di testa ed estrogeni

Gli uomini con il mal di testa hanno livelli elevati di estrogeni

Secondo un recente studio pubblicato su Neurology, gli uomini che soffrono frequentemente di emicrania potrebbero avere un eccesso di ormoni femminili

Mal di testa ed estrogeni
Mal di testa ed estrogeni Shutterstock

Le persone di sesso maschile che soffrono di emicranie frequenti potrebbero avere livelli troppo elevati di estrogeni, gli ormoni femminili. Tale disturbo, infatti, sembra essere direttamente collegato alla quantità più o meno elevata di determinati ormoni, compresa la carenza di testosterone, secondo un recente studio pubblicato su Neurology. Ecco i dettagli della ricerca.

Mal di testa ed estrogeni
Gli uomini che soffrivano frequentemente di emicrania erano anche quelli che avevano alti livelli di ormoni femminili, sintomi da affaticamento e disturbi sessuali. E questo avveniva anche nel caso in cui i livelli di testosterone fossero uguali a persone che non soffrivano di mal di testa. D’altro canto, da tempo si sa che gli estrogeni, responsabili delle caratteristiche tipiche di una donna, sono anche facilmente collegati a frequenti mai di testa. Ma lo studio ha evidenziato che questo fattore si verifica persino negli uomini.

Più facile da trattare?
I risultati della ricerca potrebbero rendere più facile realizzare trattamenti ad hoc negli uomini che soffrono di dolori alla testa e dei forti attacchi neurologici che spesso diminuiscono vertiginosamente la qualità della propria vita. «Ricerche precedenti hanno scoperto che i livelli di estrogeni possono influenzare la compara e la gravità delle emicranie nelle donne, ma poco si sapeva se gli ormoni sessuali influenzassero anche l'emicrania negli uomini. La nostra ricerca ha rilevato un aumento dei livelli di estrogeni negli uomini con emicrania, così come i sintomi di bassi livelli di testosterone», ha spiegato il dottor WP J. van Oosterhout della Leiden University Medical Centre (Paesi Bassi).

Lo studio
Per arrivare a simili conclusioni, i ricercatori hanno prelevato alcuni campioni di sangue in 39 volontari, di cui 17 soffrivano di forti episodi di emicrania, nonostante avessero la stessa età degli altri e la stessa condizione di salute generale. I prelievi sono stati eseguiti nelle giornate in cui i soggetti non manifestavano i sintomi dolorosi. Dai risultati è emerso che le persone soggette al mal di testa avevano un livello di estrogeni pari (quasi) al 50% in più rispetto a quelli che non lo avevano.

E il testosterone?
Al contrario, i livelli di testosterone (tutti abbastanza bassi) erano molto simili tra il gruppo che soffriva di mal di testa e quello che non aveva questo genere di problemi. Quindi è evidente che è la proporzione tra testosterone ed estrogeni a fare la differenza.

I sintomi
Per comprendere di più il rapporto testosterone/estrogeni e mal di testa i ricercatori hanno esaminato alcune sintomatologie tipiche di chi è carente di ormoni maschili: basso desiderio sessuale, alterazioni dell’umore e stanchezza. E dai risultati si è potuto evidenziare come gli uomini che soffrono di emicrania generalmente ha anche questi sintomi. In pratica il 61% delle persone che ha mal di testa accusa tale sintomatologia, contro il 27% degli uomini che hanno il testosterone basso ma non soffrono di emicrania. Al momento, il limite più grande dello studio è il piccolo campione di persone preso in considerazione, tuttavia, secondo il dottor Van Oosterhout sarebbe importante che medici e ricercatori prendessero in considerazione questi schemi ormonali come possibile causa dell’emicrania.