21 ottobre 2018
Aggiornato 03:30

Studio shock: i nostri letti sono più sporchi di quelli degli scimpanzé

Un recente studio ha evidenziato come i letti degli scimpanzé abbiamo molti meno batteri di quelli nostri. Ecco perché
Batteri nel letto: gli scimpanzè sono più puliti di noi
Batteri nel letto: gli scimpanzè sono più puliti di noi (George Rudy | Shutterstock)

Quando osserviamo gli animali spesso abbiamo la presunzione di pensare di essere molto più evoluti di loro, anche in termini di igiene. Ma probabilmente le cose non stanno proprio così. Anche loro seguono delle precise regole e stanno attenti sia alla loro pulizia che al loro benessere. A tal punto che, secondo un recente studio condotto dai ricercatori della North Carolina State University, il letto in cui dormiamo noi è più sporco di quello in cui vivono gli scimpanzé. Ecco l’incredibile risultato ottenuto dagli scienziati.

Quanti batteri nel nostro letto
Quando andiamo a dormire siamo in dolce compagnia. O, per lo meno, è certo che non siamo mai soli. Eh sì, perché insieme a noi vive un’enorme quantità di batteri invisibili. Più di un terzo di quelli rivenuti durante la ricerca, però, provengono dal nostro stesso corpo. Si tratta di microorganismi presenti nella pelle, nella bocca e nelle feci. Ma il team coordinato da Megan Thoemmes voleva capire come tutto questo potesse essere «paragonato ad alcuni dei nostri più stretti parenti in termine di evoluzione». Per farlo hanno pensato di osservare più da vicino gli scimpanzé.

-          Sapevi che…?
Studi hanno evidenziato come in un solo piumino possano esserci ben 20.000 acari, mentre un materasso può contenerne fino a 10 milioni.

Come dorme uno scimpanzé?
Anche loro, proprio come noi, hanno bisogno di dormire su un letto. Ovviamente non si rivolgono al negozio più vicino ma si riforniscono nel bosco costruendosi giacigli di rami e foglie. È importante sottolineare che a differenza nostra loro cambiano il letto praticamente ogni giorno. Durante lo studio, i ricercatori hanno esaminato 41 nidi che gli scimpanzé della Tanzania costruiscono.

I risultati
I risultati sono stati sbalorditivi perché hanno evidenziato come i loro letti possedevano un numero decisamente inferiori di batteri, rispetto ai nostri. «Non abbiamo trovato quasi nessuno di quei microbi nei nidi degli scimpanzé, il che è stato decisamente sorprendente», ha dichiarato Thoemmes. E se state pensando che sicuramente ci saranno stati tanti altri tipi di microorganismi, vi sbagliate di grosso. Il team di ricerca, quando ha cercato artropodi come pulci, pidocchi e zecche nei nidi è rimasto praticamente a mani vuote. «Ci aspettavamo anche di vedere un numero significativo di parassiti di artropodi, ma non è stato così. C'erano solo quattro ectoparassiti trovati in tutti i nidi. E si tratta di quattro campioni individuali, non quattro specie diverse». Gli unici microbi che si trovavano nei giacigli provenivano dall’ambiente circostante e non dagli stessi scimpanzé, come accade nel nostro caso.

I microbi sono ovunque
Lo studio ci fa riflettere su un importante fattore: dai microbi non si scappa. Mentre noi esseri umani cerchiamo di lavare noi stessi e tutto ciò che vive intorno a noi allo scopo di evitare batteri, gli scimpanzé senza usare tutti questi accorgimenti riescono molto più facilmente a contrastarli. Noi «abbiamo creato luoghi per dormire in cui la nostra esposizione al suolo e ad altri microbi ambientali è quasi scomparsa, e siamo invece circondati da microbi meno diversificati che provengono principalmente dai nostri stessi corpi», spiegano i ricercatori. Forse è questa la causa di una maggiore vulnerabilità a tante malattie e allergie. «In un certo senso i nostri tentativi di creare un ambiente pulito per noi stessi possono effettivamente rendere l'ambiente meno ideale», conclude Thoemmes. Lo studio è stato reso possibile grazie a un finanziamento della National Science Foundation e i risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Royal Society Open Science.

Leggi anche: A letto con funghi, batteri e secrezioni vaginali. Ecco ogni quanti giorni cambiare lenzuola e pigiama
Il nostro letto sembra essere il covo ideale di batteri, funghi, parassiti e varie secrezioni. Se non si cambia la biancheria piuttosto velocemente si rischia di incappare in problemi di salute

Fonti scientifiche

[1] Think Chimpanzee Beds Are Dirtier Than Human Ones? Think Again - NC STATE UNIVERSITY