17 agosto 2018
Aggiornato 01:30

Dieta: ecco perché le patate fanno perdere peso velocemente

Mangiare patate e altri cibi a bassa intensità di energia può far perdere peso più velocemente di un regime alimentare molto più restrittivo
Le patate aiutano a dimagrire
Le patate aiutano a dimagrire (Antonio Guillem | Shutterstock)

Tutti, per un motivo o per l’altro, abbiamo sperimentato una dieta di tanto in tanto. Poi ci sono persone più disciplinate a altre meno che seguono un determinato regime alimentare a singhiozzo. Quello che è certo è che si vogliono ottenere discreti risultati bisogna imparare a essere costanti. In alcuni casi, però, neppure la perseveranza aiuta davvero. Forse proprio per queste persone potrebbero essere d’aiuto le patate (e non solo): un cibo che potrebbe favorire la perdita di peso.

Il problema della fame
Il fatto che spesso non si riesca a portare a termine una dieta, è che si assiste a una fame persistente. Non è facile resistere alle tentazioni quando si ha un buco – se non una voragine – nello stomaco. D’altro canto anche chi non è mai stato a dieta ha sperimentato i morsi della fame. E saprà sicuramente che in certi momenti si ha stranamente voglia anche di alimenti che normalmente non si amano più di tanto. Quindi, resistere a una bella fetta di torta, a una brioches o un gelato quando si ha tanta fame è un’impresa molto più ardua che evitare di mangiare gli stessi alimenti a stomaco pieno. Il segreto, dunque, è cercare di avere un senso di sazietà durante le ore del giorno, pur introducendo poche calorie. E, in questo caso, le patate potrebbero venirci in soccorso.

Il potere dei carboidrati
Secondo un nuovo studio, mangiare molte patate ma anche un po’ di riso e pasta permette di dimagrire più velocemente rispetto all’introduzione di poche calorie forzatamente. Questo perché i carboidrati danno un senso di sazietà più veloce e duraturo di uno spuntino ipocalorico che, a volte, è rappresentato dal cosiddetto cibo spazzatura. Per rendere light un alimento, infatti, non è insolito che il produttore aggiunga una quantità incredibile di additivi.

Non rinunciare alla dieta
«Molte persone rinunciano alle diete perché hanno fame tra i pasti. La nostra ricerca dimostra che mangiare cibi a bassa densità energetica può aiutare a superare questo problema», ha dichiarato il dottor Nicola Buckland, dell'Università di Leeds. Lui afferma che nonostante le calorie per cento grammi siano superiori in alcuni alimenti, sono inferiori quelle per boccone, quindi si può perdere peso più velocemente e sentirsi sazi più a lungo. Per arrivare a tali conclusioni i ricercatori hanno chiesto a 37 donne in sovrappeso di seguire questo genere di dieta per 14 settimane e hanno perso una media di 6 chilogrammi. Inoltre avevano meno fame e meno desiderio di cibo. Il medico ci tiene a precisare che anche carne, pesce e verdure possono essere consumati. L’importante è fare di tutto per evitare gli spuntini ipocalorici.

Chi consumava cibi poco calorici perdeva meno peso
Paradossalmente, le persone (41 donne) che avevano seguito un programma dietetico standard con un’assunzione di sole 1.400 al giorno, hanno perso solo 3 chilogrammi. D’altro canto ulteriori test hanno dimostrato che i volontari allo studio assumevano circa mille calorie in meno quando a colazione e pranzo seguivano la dieta consigliata dal dottor Buckland.